Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/caso-rackete-poliziptta-attacca-il-capitano-dal-suo-profilo-facebook-carola-zecca-e-terrorista-99ea4d7c-855b-4eca-8ab6-576680e5f90f.html | rainews/live/ | true
ITALIA

La polemica

Caso Rackete, poliziotta attacca il capitano sui social:"Carola zecca e terrorista"

Questura: se conferma post, provvedimenti

Condividi
"E' inutile che vi sforziate di dare dignità a questa lurida zecca di sinistra per avere visibilità: è solo una terrorista che farà la fine che merita e voialtri siete una pletora di mummie, completamente decontestualizzate dalla vita reale, talmente adusi a spaccare il capello in 4 da dimenticare pure di che cosa state parlando". E' quanto scritto in un post apparso ieri, e poi rimosso, sul profilo di Fb di una poliziotta, vice ispettore alla questura di Grosseto, che è stato ripreso e criticato sul social da un ex
consigliere comunale e avvocato grossetano.

Tutto era accompagnato da una foto di Carola Rackete: ieri la Cassazione ha depositato le motivazioni di conferma del 'no' all'arresto della comandante della Sea Watch. Il post prosegue con altre parole offensive verso Rackete, mai citata per nome, e si presume contro i giudici, rilevando che la comandante "ha speronato una motovedetta della Guardia di Finanza, cioè pubblici ufficiali, onesti e fedeli alle istituzioni. E gli ospiti" sulla nave, non fuggivano" da niente.

Questura: se conferma post, provvedimenti
"In relazione al post apparso su un profilo Facebook riconducibile ad un appartenente alla Polizia di Stato di Grosseto pubblicato ieri sera e poi rimosso, quest'Ufficio sta verificando la sua effettiva riferibilità al dipendente di questa Amministrazione. In caso di esito positivo, verranno presi tutti i provvedimenti del caso". E' la nota della
Questura di Grosseto in merito al post contro Carola Rackete apparso su un profilo Fb riconducibile a una poliziotta, vice ispettore a Grosseto.
Condividi