Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/champions-calcio-inter-napoli-ddf7d8fd-bbfc-4dbd-a336-37d0096c5339.html | rainews/live/ | true
SPORT

Quarta giornata

Champions: pareggia il Napoli, Inter ribaltata a Dortmund

Nella quarta giornata della fase a gironi i partenopei non sfruttano il primo match-ball e non vanno oltre l'1-1 al San Paolo con gli austriaci del Salisburgo, mentre i nerazzurri di Conte a Dortmund, dopo un ottimo primo tempo, subiscono la rimonta del Borussia: da 0-2 a 3-2 per i gialli tedeschi

Condividi
Finisce con un pari interno e una sconfitta esterna il martedì della quarta giornata della fase a gironi di Champions per le italiane. Il Napoli non sfrutta il primo match-ball qualificazione e non va oltre l'1-1 al San Paolo con gli austriaci del Salisburgo, mentre l’Inter in Germania, dopo un ottimo primo tempo, subisce nella ripresa la rimonta da 0-2 a 3-2 in casa del Borussia Dortmund.
 
Borussia Dortmund-Inter 3-2
Un Inter a due facce viene superata in rimonta a Dortmund dal Borussia nella ripresa: 3-2. I nerazzurri sono ora al terzo posto nel girone F con 4 punti di distacco dal Barcellona e 3 dai ‘gialli’ tedeschi.

Pronti-via e i nerazzurri passano in vantaggio: bella azione personale di Lautaro che dopo una fuga di oltre 30 metri, si beve mezza difesa tedesca e batte il portiere Buerki (5'). Al 18' doppia occasione per il Borussia: destro ravvicinato di Goetze,  Handanovic è attento e respinge, poi Schulz di testa da buona posizione mette a lato. Raddoppio Inter al 40' con Vecino su assist di Candreva. Finale di sofferenza per i nerazzurri di Conte con Handanovic protagonista.

E’ il preludio al “tremendo” secondo tempo del Borussia che al 51' accorcia con Hakimi su passaggio di Goetze. L'Inter soffre tantissimo e il Dortmund prima ottiene il pareggio con Brandt (64'),  poi la ribalta con la doppietta dello scatenato Hakimi che firma il definitivo 3-2 (77'). Per l’esterno marocchino dei tedeschi è la quarta rete su 5 messe a segno dai gialli, quasi un record per un difensore.
 
 
Napoli-Salisburgo 1-1
Il Napoli fallisce il pass anticipato per gli ottavi di finale con il pari (1-1) in casa al San Paolo contro il Salisburgo. Partenopei ora scavalcati in vetta al girone E dal Liverpool (sofferto 2-1 al Genk).
                                      
Subito chance per Zielinski (9'), ma all'11' passa il Salisburgo: Koulibaly stende Hwang, il solito Haaland trasforma con freddezza il rigore. Settimo gol in questa Champions per l’attaccante norvegese. Reazione Napoli, Callejon al 13' coglie il palo di testa. Partenopei a testa bassa, ma gli austriaci sono insidiosi in velocità. Il pari arriva al 44': con un destro di Lozano sul primo palo dopo un assist di Insigne.

Nella ripresa gara sempre intensa, più pericoloso il Napoli: al 74' palo di Insigne con un traversone che sembrava innocuo dopo una strana carambola sulla testa del portiere Coronel; Llorente, appena entrato, sfiora due volte il gol, ma il risultato non cambia più: 1-1.
Condividi