Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/cina-droga-spaghetti-oppio-per-far-tornare-clienti-ristorante-d438792f-b914-40b3-a266-01947daa6e68.html | rainews/live/ | true
MONDO

Cina

Droga gli spaghetti con l'oppio per far tornare i clienti al suo ristorante

La strategia di un un ristorante nello Shanxi: drogava i piatti dei clienti ignari con semi di oppio

Condividi
La truffa dell'oppio andava avanti da tempo, ma i clienti di un ristorante continuavano a frequentarlo lo stesso, più volte. Finché uno di loro è stato arrestato per guida sotto droghe e da lì si è scoperta la truffa: il ristoratore drogava i suoi piatti per convincere i clienti, ignari, a ritornare a mangiare da lui.

A raccontare l'incredibile storia è un quotidiano locale: il ristorante è a Yan'an, nella provincia cinese dello Shanxi, nel nord ovest del Paese. La truffa dell'oppio è emersa dopo un controllo di routine della polizia, su una strada vicino al locale. L'autista è risultato positivo agli oppiacei nonostante non si fosse mai drogato: sospettando del ristorante, ha chiesto ad amici e parenti di andare a mangiare lo stesso piatto e a farsi poi controllare dalla polizia. Anche nelle loro analisi c'erano tracce di droghe.

È scattato così il blitz al ristorante e il sequestro di due chili di boccioli di oppio, che contengono i semi: il cuoco li riduceva in polvere e li metteva nel sugo degli spaghetti. Forse sperava che così, i clienti, si affezionassero più in fretta al suo locale. Per lui è scattata la denuncia. E per i clienti le accuse sono cadute.

 
Condividi