Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/cinema-David-di-Donatello-2015-boom-di-nomination-per-le-Anime-nere-di-Francesco-Munzi-9fee6f7d-d695-4549-907d-1dc04c8da075.html | rainews/live/ | (none)
SPETTACOLO

La premiazione il 12 giugno in diretta sui Rai Movie e in seconda serata su Rai1

David di Donatello 2015: boom di nomination per le 'Anime nere' di Francesco Munzi

Il film di Francesco Munzi che racconta la difficile realtà dell'entroterra calabrese ottiene 16 candidature tra cui quella a miglior film e regista. Virna Lisi candidata come migliore attrice per il suo ultimo film Latin Lover

Condividi
Roma E' 'Anime nere' di Francesco Munzi il film che ha ottenuto più candidature ai David di Donatello, considerati gli Oscar italiani. La pellicola che racconta la Calabria e il destino di una famiglia mafiosa ha ottenuto 16 nomination. Segue il 'Giovane Favoloso', il Leopardi di Mario Martone a quota 14. 'Mia madre' di Nanni Moretti in corsa a Cannes ne ha ottenute 10. Otto per 'Torneranno i prati' di Ermanno Olmi e 7 per 'Hungry Hearts' di Saverio Costanzo. 

Migliore attrice
Tra le candidature più emozionanti quella alla scomparsa Virna Lisi come migliore attrice protagonista per il suo ultimo film Latin Lover. Nella stessa cinquina Alba Rohrwacher per 'Hungry Hearts', Margherita Buy per 'Mia Madre'. E ancora Jasmine Trinca per 'Nessuno si salva da solo'. Chiude Paola Cortellesi protagonista di 'Scusate se esisto'.
 
Miglior attore
Nella cinquina migliore attore ci sono Fabrizio Ferracane uno dei tre fratelli della famiglia calabrese raccontato in Anime nere. Poi Elio Germano, il Leonardo del Giovane favoloso di Mario Martone. Alessandro Gassmann per il Nome del figlio e Riccardo Scamarcio protagonista del film di Sergio Castellitto Nessuno si salva da solo. Chiude la cinquina Marco Giallini per Se Dio Vuole.

Miglior film
Nella categoria più importante i candidati arrivano in gran parte dalla Mostra del Cinema di Venezia del 2014. Così è per 'Anime nere', 'Hungry Hearts' (Coppa Volpi per Alba Rohrwacher) e 'Il giovane favoloso'. È potuto entrare per un soffio nelle candidature 'Mia madre' di Nanni Moretti. I film tra i quali l'Accademia del Cinema italiano può scegliere infatti sono quelli usciti dall'aprile del 2014 all'aprile 2015. Ecco perché le altre due pellicole in concorso a Cannes, La giovinezza e il Racconto dei racconti, ne sono fuori. Chiude la cinquina 'Torneranno i prati' di Ermanno Olmi. 

Miglior regista 
Francesco Munzi per 'Anime nere', Saverio Costanzo autore di 'Hungry Hearts', Mario Martone per 'Il Giovane favoloso'. Nanni Moretti con 'Mia madre'. Ermanno Olmi per 'Torneranno i prati'. 

La premiazione 
La cerimonia di premiazione andrà in onda in diretta su Rai movie a partire dalle 18.30 di venerdì 12 giugno. La replica in seconda serata su Rai 1 alle 22.50. Mattatore della serata Tullio Solenghi che si è definito "Un usato sicuro" per lui è la settima volta che conduce la serata di assegnazione dei David di Donatello.
Condividi