Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/conferenza-onu-clima-rinviata-2021-afca4d5f-ba10-48ab-8e73-fbc02f400243.html | rainews/live/ | true
AMBIENTE

Lo ha reso noto il governo britannico

Coronavirus, conferenza Onu su clima rinviata al 2021

Salta CoP26 Glasgow, presieduta da Gb in cooperazione con Italia

Alok Sharma Cop26 (Ansa)
Condividi
L'emergenza coronavirus fa saltare anche la conferenza Onu sul clima CoP26, presieduta dal Regno Unito con la partnership dell'Italia. L'appuntamento, cruciale nella battaglia globale contro i gas serra, era in calendario a Glasgow per novembre, con due pre-vertici attesi nelle settimane precedenti a Milano e a Roma, ma è stata rinviata al 2021, come ha reso noto stasera il governo britannico senza indicare ancora una data precisa. L'agenda saltata era stata annunciata nei mesi scorsi a Londra da Boris Johnson e da Giuseppe Conte.
 
"Il mondo - ha annunciato il ministro britannico delle Attività Produttive, Alok Sharma, incaricato dal premier Johnson di presiedere la conferenza – sta affrontando una sfida globale senza precedenti e i Paesi sono giustamente concentrati negli sforzi per salvare vite umane combattendo contro il Covid-19. Per questo abbiamo deciso di riprogrammare la CoP26".   

"Continueremo a lavorare instancabilmente con i nostri partner per realizzare l'ambizione di contrastare la crisi dei cambiamenti climatici e mi occuperò di concordare una nuova data per la conferenza", ha proseguito Sharma via Twitter.
Condividi