Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/coronavirus-meloni-intollerabili-metodi-comunicazione-governo-renzi-e-pandemia-non-gf-492004a5-95c5-42e8-8527-e18219b09326.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Renzi: "E' pandemia, non Gf"

Coronavirus. Meloni: "Italia nel caos, convocare Parlamento"

"Gli italiani non sanno quali attività saranno aperte e quali chiuse domani, perché nessuno ha visto uno straccio di decreto. Non sanno nemmeno se devono andare al lavoro oppure no, se devono alzare la serranda della propria azienda oppure no. Ma che metodi sono? Non se ne può più! Chiediamo chiarezza e serietà" attacca la leader di Fratelli d'Italia

Condividi
Con i nuovi provvedimenti emanati questa notte, "il governo Conte dimostra di non essere in grado di gestire l'emergenza". Lo ha detto la presidente di Fdi, Giorgia Meloni, in un video su Fb.  "L'assenza di qualunque norma, dopo oltre 12 ore dall'ultima diretta su Fb del presidente del Consiglio, ne è l'ennesima dimostrazione. L'Italia è nel caos, ci sono milioni di lavoratori, famiglie e aziende che aspettano risposte e il Parlamento non si riunisce da oltre due settimane, perché Conte vuole fare tutto da solo".

"Noi diciamo basta. Fdi chiede la convocazione immediata e oltranza del Parlamento per poter dare una mano nella gestione della crisi. Diciamo basta - ha insistito la presidente di Fdi - alla presunzione, basta alle smanie di protagonismo è il momento di mettere insieme tutte le energie migliori per affontare questa fase complessa".

Metodi comunicazione intollerabili
"Intollerabili i metodi di comunicazione da regime totalitario utilizzati dal Governo per l'emergenza coronavirus: dichiarazioni trasmesse in orari improbabili, con continui ritardi e attraverso la pagina personale di Giuseppe Conte su Facebook, come se in Italia non esistessero le Istituzioni, la televisione di Stato e la stampa. Tutto questo non fa che peggiorare il senso di insicurezza, ansia e incomprensione da parte di tutti noi" afferma ancora in una nota la presidente di Fratelli d'Italia.

"Gli italiani non sanno quali attività saranno aperte e quali chiuse domani, perché nessuno ha visto uno straccio di decreto. Non sanno nemmeno se devono andare al lavoro oppure no, se devono alzare la serranda della propria azienda oppure no. Ma che metodi sono? Non se ne può più! Chiediamo chiarezza e serietà", conclude.



Toti: "Momento difficile. Bisogna avere una linea e tenerla almeno qualche ora"
"Il momento è difficile per tutti, per il governo, per noi, per medici, operatori sanitari e protezione civile che sono in prima linea. Ma proprio perché è difficile bisogna cercare di avere una linea e tenerla almeno qualche ora". Lo ha detto il governatore ligure Giovanni Toti (leader di 'Cambiamo!) sulla sua pagina Facebook commentando le parole del premier Giuseppe Conte e le decisioni del governo sull'emergenza coronavirus in Italia. 

"Mi sembra - ha detto Toti - si segua un po' l'emotività del momento, e ho timore che dimostrino la fragilità di una classe dirigente che non sa esattamente come affrontare questa emergenza. C'è bisogno di grande serietà e rigore e tenere i punti cardinali". 

Attacchi anche da Italia Viva. Renzi: "Questa è una pandemia, non il Grande Fratello"
Attacchi ai metodi di comunicazione adottati dall'esecutivo - in questa fase d'emergenza - arrivano anche dagli alleati. "Ci aspettano ancora giorni difficili. Noi rispettiamole regole del Governo sulla quarantena. Ma il Governo rispetti le regole della democrazia - attacca il leader di Italia Viva, Matteo Renzi dal profilo twitter -  Si riunisca il Parlamento. E si facciano conferenze stampa, non show su Facebook: questa e' una pandemia, non il Grande Fratello".
Condividi