Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/coronavirus-von-der-leyen-risultato-cruciale-da-eurogruppo-4e3aae07-2d0c-4d0a-8a55-17efdbcd5422.html | rainews/live/ | true
Coronavirus

Pacchetto misure per emergenza coronavirus

Von der Leyen: "Risultato cruciale da eurogruppo". Spd: "Ora altri passi per Italia e Spagna"

Merkel: "Mettere rapidamente in atto intesa". Critica la sinistra Gue: "L'accordo significa un altro decennio di austerità per gli stati membri in un momento in cui gli investimenti nei servizi pubblici sono urgenti".  Il 23 si terrà il vertice Ue per gettare le basi "di una ripresa economica robusta"

Condividi
"Saluto positivamente il risultato cruciale raggiunto dall'Eurogruppo ieri e il sostegno per Sure per mantenere i posti di lavoro. La Commissione europea risponderà all'appello e per un'azione decisiva attraverso il piano per la ripresa e un bilancio pluriennale rafforzato". Lo ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, dopo l'accordo all'Eurogruppo sul pacchetto per rispondere all'impatto economico della crisi del Coronavirus. Il prossimo 23 aprile si terrà il vertice Ue per gettare le basi "di una ripresa economica robusta". La videoconferenza del Consiglio europeo è stata annunciata dal Presidente Charles Michel. Quest'ultimo sta lavorando con la presidente della Commissione Europea "su una roadmap e su un piano di azione volti ad assicurare il benessere degli europei e a riportare l'Ue ad una crescita fondata su una strategia verde e digitale".

Merkel: "Mettere rapidamente in atto intesa"
"I programmi decisi dai ministri delle Finanze dell'Ue devono essere rapidamente messi in atto": lo afferma Angela Merkel in un tweet diffuso dal suo portavoce, Steffen Seibert, a commento dell'intesa dell'Eurogruppo. A detta della cancelliera tedesca, "l'intesa dell'Eurogruppo è una importante pietra miliare per una risposta comune e solidale all'epidemia del coronavirus. In particolare ora diviene possibile per tutti gli Stati membri di intraprendere la lotta contro la disoccupazione". Merkel conclude il messaggio affermando che "solo insieme possiamo avere la meglio su questa crisi".

Breton: "Con fondo ripresa ci saranno turbo-investimenti"
"Saluto positivamente l'accordo all'Eurogruppo per lavorare a un Fondo europeo per la ripresa, il quarto pilastro della risposta economica al Coronavirus per turbo-investimenti per un'economia verde, digitale e più resiliente". Lo ha scritto su Twitter il commissario al Mercato Interno, Thierry Breton, commentando l'accordo all'Eurogruppo. 


Spd: "Bene Eurogruppo, ora altri passi per Italia e Spagna"
L'accordo all'Eurogruppo su un pacchetto d'aiuti anti-coronavirus da 500 miliardi di euro "è un primo passo" per i socialdemocratici tedeschi. Ma "se lo misuriamo sulle misure che il Bundestag ha deciso per la Germania, sono necessari ulteriori passi per Italia e Spagna". E' quanto ha detto il leader dell'Spd Norbert Walter-Borjans in  un'intervista ai giornali del gruppo Funke.

A quanto afferma il capo dei socialdemocratici tedeschi, l'intesa rappresenta "un raggio di luce per tutto il continente" nonchè "un primo passo per il mantenimento dell'unità dell'Europa", anche perché da' il tempo di cercare un finanziamento Ue a lungo tempo "equo e solidale" per il dopo-coronavirus: e per quello "sono necessari anche titoli di Stato comuni", insiste Walter-Borjans.

Sinistra Gue: "Inaccettabile accordo Eurogruppo"
"L'accordo dell'Eurogruppo significa un altro decennio di austerità per gli stati membri in un momento in cui gli investimenti nei servizi pubblici sono urgenti". Lo ha dichiarato la copresidente del gruppo della sinistra Gue/Ngl, Manon Aubry, al Parlamento europeo. "L'Ue rimane prigioniera delle stesse vecchie ricette del passato e dell'ortodossia di bilancio - spiega Aubry - includere la condizionalità per l'uso del Mes per tutte le spese diverse dalla salute è un chiaro fraintendimento della portata dell'attuale crisi. Strangolerà ulteriormente i paesi che soffriranno ulteriori misure di austerità in futuro. Questa è una grande vittoria per i governi  egoisti e una delusione per la solidarietà europea, al momento più necessaria che mai". Secondo Aubry "l'unico modo per neutralizzare l'impatto della crisi è condividere l'onere comune, iniziando con alcuni eurobond per abbassare il tasso di interesse e utilizzare lo strumento monetario per evitare un'altra crisi del debito sovrano".
 
Condividi