ECONOMIA

Risultato peggiore a partire da gennaio

Costruzioni, Istat: in calo produzione ad aprile

Calo del 4,1% rispetto al mese precedente e del 4,6% su base annua nei dati corretti per gli effetti di calendario

Condividi
La produzione nelle costruzioni, ad aprile 2017, diminuisce del 4,1% rispetto al mese precedente e del 4,6% su base annua nei dati corretti per gli effetti di calendario. Lo comunica l'Istat. Nei dati grezzi il calo tendenziale raggiunge l'11% a causa della differenza di due giorni lavorativi in meno per le festività pasquali. Si tratta del risultato peggiore a partire da gennaio (quando il calo era stato del 5,6% rispetto all'anno precedente nei dati corretti).  Nella media dei tre mesi febbraio-aprile l'indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni aumenta dello 0,9% rispetto al trimestre precedente.    

Rispetto a marzo, gli indici di costo del settore crescono dello 0,2% per il fabbricato residenziale, dello 0,1% per il tronco stradale senza tratto in galleria, mentre si registra una variazione nulla per il tronco stradale con tratto in galleria.

 Ad aprile 2017, il contributo maggiore all'aumento tendenziale del costo di costruzione del fabbricato residenziale è da attribuire all'incremento dei costi dei materiali (+0,9 punti percentuali) -continua l'Istat-. Il contributo maggiore all'aumento tendenziale degli indici del costo di costruzione dei tronchi stradali deriva dall'incremento dei costi dei materiali sia per quello con tratto in galleria (+0,9 punti percentuali) sia per quello senza tratto in galleria (+1,1 punti percentuali).
Condividi