Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/cristiani-sette-per-cento-popolazione-a-maggioranza-buddista-f77b9d69-5b97-46d4-9154-006070958c19.html | rainews/live/ | true
MONDO

Sri Lanka, 7.4 per cento di cristiani: la maggioranza segue il buddismo

Condividi
Lo Sri Lanka è un Paese a maggioranza buddista: il 70% della popolazione è seguace della più antica scuola Theravada, ma i cristiani rappresentano la terza minoranza dopo gli indù (12,6%) e i musulmani (9,7%) con il 7,4%, parti a quasi un milione e mezzo di persone. Si tratta per lo più di cattolici (6,2%), come dimostra la presenza nell'isola di un arcivescovo e di 11 vescovi. I cristiani sono egualmente presenti nelle due comunità dell'isola, quella cingalese e quella Tamil.     

Secondo la tradizione la presenza dei cristiani nell'ex isola di Ceylon risale al 72 dopo Cristo, grazie all'apostolo Tommaso che vi avrebbe predicato dopo un soggiorno in India, nel Kerala. Il cattolicesimo arrivò con i portoghesi, nel 1505, che portò anche a molte conversioni tra gli olandesi presenti nell'isola. Ancora oggi molti cattolici dello Sri Lanka portano cognomi portoghesi.
 
Condividi