Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/cuneo-fiscale-consiglio-ministri-decreto-sorpresa-84813399-1ed8-4b30-86f1-46d6478a278f.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Palazzo Chigi

Cuneo fiscale, detrazioni per 2,5 milioni di lavoratori. Stasera il Cdm

Si tratta delle persone incluse nella classe di reddito 20.000-35.000 euro annui. E' quanto emerge dai dati del Mef

Condividi
Potrebbe arrivare già nel Cdm di stasera il decreto sul taglio del cuneo fiscale fortemente voluto dal premier Giuseppe Conte e dal ministro dell'Economia Roberto Gualtieri. E' quanto si apprende da fonti che spiegano che il testo c'è e potrebbe essere esaminato almeno in via preliminare.

E' convocato per le 21 di questa sera il Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi. All'odg una serie di direttive che arrivano dall'Unione europea, ma sul tavolo del Cdm dovrebbero esserci anche le nomine delle agenzie fiscali - Entrate, Dogane e Demanio - con la fuga di notizie che vede verso la nomina Ernesto Maria Ruffini alle Entrate, Antonio Agostini alle Dogane e Marcello Minenna al Demanio. Non solo. Indiscrezioni insistenti non escludono che 'fuori sacco' arrivi anche il decreto sul cuneo fiscale.

Il cuneo
Oltre 2,5 milioni di lavoratori che oggi non beneficiano di alcun bonus, con il taglio del cuneo, previsto da luglio, potranno godere di una detrazione di almeno 80 euro mensili. Si tratta delle persone incluse nella classe di reddito 20.000-35.000 euro annui. E' quanto emerge dai dati del Mef sul cuneo. Potranno contare sul bonus pieno di 100 euro, partendo da zero in oltre 710 mila, quanti sono coloro che si trovano nella fascia 26.600-28.000. Oltre la soglia dei 25 mila invece scatta un taglio a scalare sul bonus fino ai 40.000 euro per 1 milione di persone.
Condividi