Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/diciotti-centinaio-voto-online-non-rischio-per-governo-autorizzazione-procedere-salvini-e1e276eb-c742-48b1-9bf4-bc6a82061bd4.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Martedì il voto in Giunta al Senato

Caso Diciotti, Procura: Conte, Toninelli e Di Maio indagati, "atto dovuto"

La nave Diciotti
Condividi
Per gli inquirenti della Procura di Catania l'iscrizione nel registro degli indagati del premier Giuseppe Conte e dei ministri Luigi Di Maio e Danilo Toninelli, come apprende l'Adnkronos da fonti giudiziarie, è un "un atto dovuto". Con l'arrivo degli atti della memoria a firma dei tre esponenti del governo, inviati a Catania dalla Giunta per le autorizzazioni a procedere del Senato della Repubblica, la Procura etnea aprirà, come previsto, un fascicolo. Si tratta degli atti che sono stati trasmessi alla Giunta nella memoria depositata dal vicepremier Matteo Salvini, su cui la Giunta si dovrà esprimere la prossima settimana.

A questo punto, i magistrati dovrebbero iscrivere nel registro degli indagati Conte, Di Maio e Toninelli e poi decidere se chiedere l'archiviazione o meno. Lo scorso autunno, il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro, dopo l'arrivo degli atti da parte del Tribunale dei ministri di Palermo, per competenza territoriale, aveva chiesto l'archiviazione al Tribunale dei ministri catanese perché la scelta di Salvini era stata "politica".

Ma il Tribunale dei ministri della città etnea non ha condiviso la scelta di Zuccaro e ha deciso di procedere nei confronti di Salvini, accusato di sequestro aggravato di persona. Sarà adesso lo stesso Tribunale dei ministri a decidere cosa fare nei confronti dei tre esponenti del governo.

Centinaio: il voto online non è un rischio per il governo
Gianmarco Centinaio getta acqua sul fuoco sui contrasti tra Lega e Movimento 5 Stelle sull'autorizzazione a procedere chiesta dal Tribunale dei ministri per Matteo Salvini per sequestro di persona. "Non temiamo il voto online del M5s sul caso Diciotti e la piattaforma Rousseau non mette a rischio il governo che è stabile e sta lavorando bene. Son cose assolutamente diverse e aspettiamo il voto in Parlamento", dice il ministro dell'Agricoltura, a Cagliari per un tavolo in Prefettura sulla vertenza latte.

"I ministri di questo governo, M5S compresi, dicono che non c'è stato un interesse personale da parte del ministro dell'Interno, ma una decisione collegiale, allora dovrebbero votare sì per anche per Centinaio, Conte, Di Maio".

Salvini: voto Giunta? Sono tranquillissimo
"Voto in giunta e processo? Sono tranquillissimo, gli Italiani sanno che ho agito per il loro bene e la loro sicurezza". Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

La consultazione online
Il blog delle Stelle dovrebbe annunciare domenica il voto della Rete sul caso Diciotti, che  - secondo l’agenzia Adnkronos -  si terrà sulla piattaforma Rousseau l'indomani, lunedì. La sera stessa, il ministro Luigi Di Maio vedrà i parlamentari 5 Stelle, in una riunione dove si dovrebbero discutere i cambiamenti del Movimento, annunciati sul blog nei giorni scorsi. Il Garante del M5S Beppe Grillo, il cui arrivo a Roma era previsto in un primo momento per lunedì, secondo l’agenzia Agi arriverà nella Capitale solo il giorno successivo.

Il voto in Giunta il 19 febbraio
Il voto online lascerebbe dunque l'ultima parola agli attivisti, alla vigilia della pronuncia della Giunta delle immunità del Senato chiamata a decidere sull'autorizzazione a procedere per il ministro dell'Interno, accusato di 'sequestro di persona' per aver lasciato in mare 117 persone a bordo della nave Diciotti lo scorso agosto. Martedì 19 febbraio è la data ultima indicata dalla Giunta per le autorizzazioni del Senato per decidere se Matteo Salvini debba comparire davanti ai giudici del Tribunale dei ministri di Catania per il caso Diciotti, oppure risparmiare il processo al vicepremier e titolare del Viminale.
Condividi