MONDO

La storia

In jeep sotto il fuoco dei commilitoni: ferito gravemente il disertore fuggito dalla Corea del Nord

L'uomo e' stato colpito 5 volte e poi soccorso, in quello che e' stato il piu' grave episodio del genere dal 1984, quando un sovietico tento' la fuga nello stesso punto scatenando una sparatoria che provoco' 4 morti. Le ultime fughe di soldati dal nord attraverso la jsa risalgono al 1998 e 2007

Condividi
Sono 4 i soldati nordcoreani che hanno sparato 40 colpi di arma da fuoco contro il commilitone disertore scappato ieri al Sud attraverso il varco del villaggio di Panmunjom, lungo il confine. L'uomo e' stato colpito 5 volte e poi soccorso, in quello che e' stato il piu' grave episodio del genere dal 1984, quando un sovietico tento' la fuga nello stesso punto scatenando una sparatoria che provoco' 4 morti, di cui tre soldati del nord e uno del sud.

Secondo i militari di Seul, il disertore ha guidato una jeep prima di correre verso il sud. Il militare nordcoreano, sulle cui intenzioni sono in corso gli accertamenti, ha avvicinato la joint security area, la zona di passaggio, in jeep prima di proseguire correndo verso il sud attraverso la linea demilitarizzata. E' stato ritrovato ferito dopo quasi mezz'ora sotto un cumulo di foglie e trasportato in elicottero verso l'ospedale dove gli sono state riscontrate anche lesioni interne, secondo quanto ha ricostruito successivamente il comando Onu che sovrintende al rispetto dell'armistizio della guerra di Corea del 1950-53.

Sottoposto a intervento chirurgico all'Ajou University Hospital, a sud di Seul, l'uomo e' ritenuto in condizioni critiche per la gravita' delle ferite riportate.

"Dobbiamo superare momenti cruciali nei prossimi 10 giorni", ha riferito Lee guk-jong, uno dei medici dell'ospedale, nel resoconto della Yonhap. Oltre a tenere alta la vigilanza sul nord in vista di possibili provocazioni, il ministro della difesa sudcoreano Song young-moo ha spiegato che i militari di Seul hanno "contenuto i danni dell'incidente e gestito bene il caso del disertore in cosi' poco tempo". Song ha inoltre riferito che sara' richiesto al comitato militare Onu sull'armistizio un parere sulla violazione del cessate il fuoco, avendo avviato una indagine ad hoc. Le ultime fughe di soldati dal nord attraverso la jsa risalgono al 1998 e 2007.

A Seul arriva l'inviato di Trump
Sul fronte diplomatico si annunciano intanto sviluppi interessanti. Il negoziatore principale degli Stati Uniti con la Corea del Nord Joseph Yun è arrivato in Corea del Sud: una visita che arriva mentre crescono le speranze di allentare la tensione nella penisola sulla scia della visita del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump e una tregua dei test missilistici.  Da Pechino il corrispondente Claudio Pagliara

Condividi