Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/dl-fisco-il-governo-ottiene-la-fiducia-alla-camera-con-310-si-d2a40f82-1f5d-4978-ae3d-70a05350cf59.html | rainews/live/ | true
POLITICA

La maggioranza

​Dl fisco, il governo ottiene la fiducia alla Camera con 310 sì

Domani il voto finale di Montecitorio. Poi testo al Senato

Condividi
Il governo ottiene la fiducia sul decreto fiscale alla Camera dei deputati con 310 voti favorevoli, 199 voti contrari e nessun astenuto.

Il voto finale sul provvedimento è previsto per domani pomeriggio. Il testo passerà poi 'blindato' all'esame del Senato per l'approvazione definitiva.

Il dl fisco è cambiato in corsa più volte: salta infatti il rinvio dell'applicazione dello 'Spazzacorrotti' alle fondazioni politiche, mentre viene modificata la norma sulla nuova Rc auto familiare.

Ecco le principali novità del testo:
NIENTE RINVIO SU FONDAZIONI E PARTITI. Non ci sarà lo slittamento - precedentemente fissato al 2021-  dell'entrata in vigore delle disposizioni sull'equiparazione di partiti e fondazioni per trasparenza e rendicontazione, applicando lo 'Spazzacorrotti'. Uno stop che arriva dopo lo scontro in maggioranza con Italia Viva, che aveva votato contro il rinvio nella maratona notturna di domenica in commissione, mentre il voto di Pd, M5S e LeU era andato a favore. Luigi Di Maio aveva parlato di "porcata" e chiesto di rimuovere la modifica, con l'assenso del Pd.

RC AUTO. L'attribuzione della classe di merito più favorevole per la Rc auto rispetto ai veicoli posseduti in famiglia potrà essere richiesta al momento del rinnovo della polizza.

STOP BONUS AIRBAG MOTO. Salta l'incentivo per acquistare il dispositivo salvavita che era stato previsto da un emendamento approvato dalla commissione.

BOLLO AUTO IN LEASING. I relatori hanno depositato una proposta di modifica sul bollo delle auto in leasing, che prevede il pagamento della tassa nelle Regioni in cui i mezzi vengono utilizzati, e non più in quelle in cui le società hanno la loro sede.

NO AMPLIAMENTO PLATEA 730. Slitta dal 23 luglio al 30 settembre il termine per la presentazione del modello 730, ma salta l'ampliamento della platea dei contribuenti che potrà utilizzarlo al posto dell'ex Unico. Slitta dal 7 al 16 marzo il termine di trasmissione delle certificazioni uniche da parte dei sostituti d'imposta, e dal dal 15 aprile al 30 aprile il termine per la messa a disposizione dei contribuenti della dichiarazione precompilata. La scadenza della trasmissione telematica dell'esterometro passa da mensile a trimestrale.

SALTA NORMA ALITALIA. Salta dal testo del decreto fiscale la norma sul prestito ponte per Alitalia, su cui il governo ha varato un decreto ad hoc svincolando l'erogazione del prestito dalla vendita dell'ex compagnia di bandiera. 

POS E LOTTERIA SCONTRINI. Stop alle multe per i commercianti che non accettano pagamenti elettronici, dotandosi del Pos. Slitta anche, dal 1° gennaio al 1° luglio, la lotteria degli scontrini.

TAMPON TAX. Iva giù dal 22 al 5% per tamponi e assorbenti compostabili e biodegradabili. Dopo una lunga battaglia - e non è nemmeno il primo anno che se ne parla - passa l'emendamento che riduce l'imposta sui prodotti per l'igiene femminile ma solo su quelli compostabili, lavabili e sulle coppette.

INDENNITA' SINDACI. L'indennità dei sindaci dei comuni piccolissimi viene parametrato all'85% di quella dei comuni fino a 5mila abitanti. Sostanzialmente da luglio 2020 i primi cittadini dei piccoli comuni fino a tremila abitanti potranno avere una retribuzione di 1.400 euro.

FORZE DELL'ORDINE. Arrivano 180 milioni di euro per pagare gli straordinari arretrati di Polizia di Stato e Vigili del fuoco.

SANITA'. Assunzioni in arrivo nel settore sanitario: il tetto di spesa per il personale aumenta dal 5 al 10% nel triennio 2019-2021, con uno stanziamento aggiuntivo di circa 200milioni di euro.

SEGGIOLINI. Arriva l'ok alla moratoria fino al 6 marzo 2020 per chi non ha installato i seggiolini anti-abbandono in auto. Inoltre, lo stanziamento previsto nel 2020 per le agevolazioni sotto forma di credito di imposta sale da 1 a 5 milioni.

SCUOLA. L'8x1000 alla scuola. Un emendamento dei relatori prevede la possibilità di scegliere tra 5 tipologie di intervento e di finalizzarlo alla ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico delle scuole.
Condividi