ITALIA

Donna uccisa a coltellate a Budrio, il marito confessa

L'avrebbe colpita dopo una lite

Condividi
Ha confessato Athos Vitali, accusato di aver ucciso la moglie a Budrio (Bologna). L’uomo 69 anni, ha fornito un quadro che gli investigatori definiscono "coerente" con gli indizi raccolti nei suoi confronti, attraverso l'analisi di tabulati e di alcuni filmati di impianti di videosorveglianza.    Non  è riuscito a spiegare, in particolare, movimenti e contatti che aveva detto di avere avuto tra le 7.30 e le 10 di lunedì, l'arco temporale del delitto.   

L’uomo avrebbe ucciso la moglie in un impeto di rabbia, dopo che lei lo aveva rimproverato perché era in ritardo.   Avrebbe ucciso Anna Lisa verso le 9.30, appena rientrato a casa, in uno scatto d'ira e utilizzando un coltello da cucina dal manico rosso che era sul tavolo. Dopo l'omicidio, lo ha lavato e rimesso nel ceppo con gli altri coltelli.   

L'uomo ha poi ricostruito di essere uscito dalla villetta e, dopo un giro in macchina, avere fatto ritorno in tarda mattinata, fingendo di trovare in quel momento il corpo della moglie riverso a terra. Ha inoltre detto di non sapere nulla del portafogli della donna, che risulta scomparso dalla sua borsa. Un'ipotesi è che la stessa vittima possa averlo riposto da qualche altra parte.    "In 40 anni saranno state un paio le volte in cui abbiamo davvero litigato" ha detto ancora l'uomo durante la confessione, spiegando che le discussioni nella coppia non erano frequenti. Anna Lisa Cacciari, 65 anni, è stata  trovata senza vita l’altro ieri nella villetta dove viveva ad Armarolo di Budrio, nel Bolognese. La donna, morta accoltellata, aveva due ferite di arma da taglio. 
Condividi