Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/eSport-quali-sono-i-titoli-del-momento-081ab0a6-98aa-4a7c-98e8-e76c8381a56f.html | rainews/live/ | (none)
TECH

eSport, quali sono i titoli del momento

Condividi
di Dario Marchetti League of Legends
Dal 2009 a oggi questo MOBA, acronimo di Multiplayer Online Battle Arena, è arrivato a collezionare più di 100 milioni di giocatori al mese. All’interno di mappe in stile fantasy, due squadre di giocatori controllano una serie di eroi dotati di abilità e poteri unici, nel tentativo di conquistare e distruggere la base nemica. Una formula semplice a livello concettuale ma ricca di infinite possibilità strategiche. Per giocare non bisogna scucire nemmeno un euro ed è supportato anche dai pc più vetusti.

DOTA 2
Successore “ufficiale” di Defense of the Ancients, la mappa di Warcraft 3 che ha dato vita al genere MOBA, DOTA 2 condivide molte meccaniche con l’acerrimo rivale League of Legends. Il gioco, sviluppato da Valve (quelli di Half-Life e Steam), è divenuto ancora più celebre grazie al jackpot di un suo torneo mondiale, arrivato a superare i 20 milioni di dollari in totale. Anche in questo caso il gioco “gira” su pc di tutte le fasce e non richiede acquisti o abbonamenti.

Overwatch
Da maggio 2016 a oggi questo sparatutto della Blizzard ha guadagnato oltre 30 milioni di giocatori, diventando la stella mondiale della scena eSport. Un’impresa non da poco, considerando che a differenza di altri titoli Overwatch va acquistato come qualsiasi altro gioco. Ma complici un comparto grafico e una direzione artistica da film Pixar, una giocabilità alla portata di tutti e un cast di personaggi vario e in grado di accontentare chiunque, questo fps ha rapidamente conquistato persino i videogiocatori meno “duri e puri”.

Hearthstone
Altro gioco Blizzard, altro record: dal 2014 a oggi Hearthstone ha superato quota 70 milioni di giocatori attivi. Questo gioco di carte collezionabili digitali, ambientato nell’universo di World of Warcraft, è un mondo in continua espansione nel quale gli sviluppatori introducono in continuazione nuove carte, meccaniche e avventure. L’accesso al gioco è completamente gratuito e ci si può divertire anche in mobilità su smartphone e tablet.

Playerunknown’s Battlegrounds
Ispirandosi a Battle Royale e Hunger Games, Playerunknown’s Battlegrounds prende 100 giocatori e li paracaduta su un’isola per farli scontrare tra di loro. Un videogame pensato per divertire i partecipanti ma soprattutto gli spettatori che adorano guardare le partite in diretta su YouTube o Twitch. Tanto che in poco più di sei mesi ha superato le 10 milioni di copie vendute e raggiunto il record di un milione di giocatori connessi contemporaneamente.
Condividi