Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/elezioni-europee-annuncio-di-davide-vannoni-mi-candido-interesse-dei-miei-pazienti-4a9d2e65-d57d-4346-9019-2c750c1e47ee.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Stamina

​Elezioni europee, si candida Davide Vannoni, "papà di Stamina": "nell'interesse dei miei pazienti"

L'inventore del metodo Stamina annuncia la sua candidatura alle elezioni europee nel giorno in cui si apre il processo contro di lui per tentata truffa ai danni della Regione Piemonte

Davide Vannoni
Condividi
Mentre si apre a Torino il processo contro di lui per tentata truffa ai danni della Regione Piemonte, Davide Vannoni, inventore del metodo Stamina, annuncia la sua candidatura alle elezioni europee: "Mi hanno proposto la candidatura Daniele Toto dell'Alde e Claudio Morganti di 'Io cambio'. Sono pronto a scendere in campo con loro per riuscire a cambiare dall'Europa, facendo pressione sul nostro Paese, nel rispetto e  nell'interesse dei pazienti".    

Vannoni scende in campo
Toto, imprenditore abruzzese, è stato eletto alla Camera dei deputati nelle liste del Pdl nel 2008 e dopo la mancata riconferma alle politiche del 2013 ha aderito al Partito liberale e all'Alde (Alleanza dei liberaldemoratici per l'Europa, presieduta dall'ex premier belga Guy Verhofstadt). Un mese fa, Vannoni aveva partecipato con Toto alla presentazione del Pli in Abruzzo. Morganti, eletto nel 2009 al Parlamento europeo con la Lega Nord, è attualmente indipendente e vicesegretario di 'Io cambio', un'aggregazione di liste civiche e movimenti territoriali.

"Mi candido nell'interesse dei miei pazienti"
Come tema del suo impegno europeo, Vannoni specifica: "Cosa non secondaria è che bisogna togliere le staminali dal quadrato dei farmaci e riuscire a salvare le vite di molti europei. Lo farei non come politico perché non lo sono, ma perché c'è una battaglia da portare avanti: quella dei malati e di chi ha la speranza di vita, di chi lotta con grande forza. Daniele Toto e Claudio Morganti - continua Vannoni - sono due persone che mettono davanti il bene e la salute dei bambini, ecco perché mi rivedo nel loro progetto". Morganti conferma: "Abbiamo chiesto la disponibilità al professor Davide Vannoni e con lui c'è un discorso molto ben avviato. Riteniamo che questa possibilita' possa concretamente trasformarsi in una opportunità". 

A Brescia i medici fermano la cura Vannoni
Intanto è arrivato lo stop al metodo Stamina agli Spedali Civili di Brescia. I medici hanno comunicato l’intenzione di interrompere la collaborazione per la somministrazione del trattamento con il metodo di Davide Vannoni. Una sospensione "fino a data da destinarsi" ritenuta "doverosa", in attesa del parere ufficiale del nuovo comitato scientifico nominato dal ministero della Salute. A dare l’annuncio è il commissario straordinario dell'ospedale, Ezio Belleri, in audizione alla commissione Igiene e sanità del Senato nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla vicenda Stamina. Belleri inoltre tiene a precisare che i trattamenti risultano a questo punto interrotti anche per l'assenza, "per motivi personali e probabilmente per tutto il mese prossimo", della biologa di Stamina che opera nei laboratori della struttura.

 
Condividi