Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/elezioni-per-renzi-ipotesi-dimissioni-ma-con-percorso-per-garantire-guida-30d661f1-2b45-40a2-8314-80227c092fe2.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Dopo il voto

Elezioni. Per Renzi ipotesi dimissioni ma con "percorso" per garantire guida

Il segretario è in riunione al Nazareno con i suoi: nell'ufficio al terzo piano della sede nazionale del partito sono presenti, tra gli altri, il presidente Matteo Orfini, il ministro dello Sport Luca Lotti, il vice segretario Maurizio Martina

Condividi
Dimissioni sì, ma non a effetto immediato, per non lasciare il Pd senza una guida in un momento complesso come quello che si apre per l'elezione dei presidenti delle Camere e l'avvio delle consultazioni per la formazione del governo. 
E' questo il "percorso" che si starebbe, al momento, delineando nel gruppo dirigente del Pd. Al Nazareno il segretario Matteo Renzi è in riunione con i suoi: nell'ufficio al terzo piano della sede nazionale del partito sono presenti, tra gli altri, il presidente Matteo Orfini, il ministro dello Sport Luca Lotti, il vice segretario Maurizio Martina. Una riunione  praticamente iniziata ieri sera e che è stata interrotta solo per poche ore nella notte, per decidere la linea da tenere dopo la sconfitta elettorale. 

Con un Pd sotto al 20% e la minoranza interna in pressing per un cambio di leadership, Renzi, spiegano fonti Dem qualificate, si sarebbe ormai convinto della necessità di fare un passo indietro. Ma l'idea, spiegano le fonti, è quella di aprire un "percorso" con il coinvolgimento dell'assemblea, visto appunto il momento di particolare rilievo. Una sorta, quindi, di dimissioni "posticipate", ma su questo è ancora aperto un confronto all'interno dello stato maggiore democratico. Anche per questo la conferenza stampa di Renzi, in un primo momento prevista per le 17, è slittata.
Condividi