Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/ema-corte-ue-ricevuti-ricorsi-italia-comune-milano-bd3642b4-4f55-4ba8-a2af-502f24135df6.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Agenzia europea del farmaco

Ema, Corte Ue: ricevuti ricorsi Italia e Comune di Milano

Ema sede temporanea ad Amsterdam (Ansa)
Condividi
Due i ricorsi ricevuti dai giudici europei di Lussemburgo per l'impugnazione dell'assegnazione dell'Agenzia europea del farmaco (Ema) ad Amsterdam anzichè a Milano: uno è dell'Italia alla Corte di giustizia dell'Ue con la richiesta di annullare la decisione del Consiglio Ue; e l'altro del Comune di Milano davanti al Tribunale dell'Ue, anche in questo caso con la richiesta di annullamento della decisione del Consiglio. Si apprende dalla Corte di giustizia europea.

Oggi intanto, Pier Carlo Padoan aveva detto a proposito: "Milano è assolutamente pronta al livello più elevato di servizi e accoglienza per una istituzione internazionale. Milano merita l'assegnazione dell'Ema e in ogni caso è una soddisfazione per Milano poter dire di essere pronta mentre altri non lo sono". Il ministro dell'Economia ha dichiarato inoltre all'evento dedicato al l'Open innovation al Politecnico di Milano:"Il Governo si sta muovendo con il Comune di Milano per vedere come nell'ambito delle regole europee si possa riaprire uno spiraglio".

Commissione Ue: non entriamo in dibattito elettorale
"Non entriamo nel dibattito elettorale in Italia". Lo dice il Commissario Ue alla Salute, Vytenis Andriukaitis, rispondendo alle domande sui ricorsi dell'Italia sull'assegnazione dell'agenzia europea del farmaco ad Amsterdam. Tuttavia, ha aggiunto il Commissario Ue, "la Commissione è in contatto con il governo olandese, seguiremo il calendario previsto e vedremo come aiutare i Paesi Bassi a ottemperare agli obblighi assunti". "La decisione è stata presa dal Consiglio e la Commissione ha l'obbligo di verificare l'esecuzione in quanto guardiani dei trattati", ha detto Andriukaitis.

Commissione parlamento Ue chiede sopralluogo a Olanda
"Abbiamo chiesto di fare una visita con la Commissione Ue presso i locali temporanei e definitivi che il governo olandese ha messo a disposizione per la sede dell'agenzia europea del farmaco". Lo afferma all'ANSA Giovanni La Via, relatore per la Commissione ambiente del Parlamento europeo della proposta sulla sede dell'Ema. "Io ho fatto la richiesta formale oggi all'ambasciatore olandese e organizzeremo nei prossimi giorni o nelle prossime settimane un sopralluogo", ha aggiunto.
Condividi