Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/ema-olanda-iter-corretto-faremo-quanto-previsto-13ef927f-b2bd-47e0-83b7-888ab521a2e9.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Ministro salute: impegnati a garantire continuità operativa

Ema, Olanda: iter corretto, faremo quanto previsto

Bruxelles, la portavoce della Commissione europea: decisione dei 27, niente da aggiungere

Bruno Bruins (Foto da twitter @MinVWS)
Condividi
"L'Olanda è orgogliosa di ospitare l'Ema. Abbiamo costruito la campagna su continuità e qualità. Il processo che ha portato alla decisione" sulla nuova sede, "è stato giusto e onesto".

Così il ministro alla salute olandese Bruno Bruins, dopo l'annuncio dell'Italia di voler presentare ricorso. "Stiamo facendo il massimo per assicurare un rapido trasferimento ad Amsterdam - spiega il ministro -. Attueremo quanto previsto dall'offerta in stretta collaborazione con l'Ema, per assicurarne la continuità operativa".

Bruxelles: decisione dei 27, niente da aggiungere
La decisione sulla nuova sede dell'Agenzia europea del farmaco (Ema) dopo la Brexit "è stata dei 27 Stati membri e non abbiamo niente da dire" a questo proposito. Così il portavoce della Commissione europea Margaritis Schinas, dopo la decisione dell'Italia di presentare ricorso.

"Abbiamo fatto il nostro lavoro, producendo un'analisi legale di tutte le offerte ricevute in modo trasparente. Non abbiamo fatto shortlist o graduatorie, ma abbiamo fatto la nostra valutazione sulla base dei criteri decisi. E nessuno l'ha messa in dubbio", ha aggiunto.
Condividi