Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/esposto-esposito-su-atac-e-metro-roma-eedc7366-bdfe-4c15-ad32-93774feab097.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

Atac sotto accusa

Esposito in Procura con dossier sui trasporti a Roma

L'assessore: "Si parla di cifre pazzesche, gli affidamenti a Buzzi e Carminati sono briciole a confronto"

L'assessore Stefano Esposito (LaPresse)
Condividi
Roma È entrato nel palazzo di giustizia di Piazzale Clodio per incontrare il procuratore Giuseppe Pignatone, lo stesso che indaga su Mafia capitale, e portare una corposa documentazione sull'Atac ed i trasporti capitolini.
Ed a proposito dell'incidente avvenuto di recente sulla linea A della metro, con i passeggeri costretti a camminare sui binari, Esposito ha commentato: "Quando ho saputo ho pianto".
È un fiume in piena l'assessore ai trasporti del comune di Roma: "Mi sento in dovere - ha detto - di non lasciare in un cassetto documenti o agende e di portare tutto all'attenzione della magistratura".
Tra i problemi che saranno segnalati con l'esposto, quelli della Roma-Lido, l'inefficienza dell'Atac e quelli riguardanti la metropolitana.

L'assessore, intervistato da Radio Roma Capitale in relazione ai disagi sulla metro A della capitale, aveva affermato: "Si sono dimenticati di fare manutenzione negli ultimi dieci anni". Poi, l'affondo sull'azienda dei trasporti di Roma, l'Atac, definita "inefficiente".

Anac: oltre 90% appalti Atac senza gara 
Una verifica sulla gestione degli ultimi 5 anni è stata trasmessa al Comune.
L'autorità nazionale anticorruzione, guidata da Raffaele Cantone, ha segnalato al Comune di Roma che oltre il 90% dei lavori e dei servizi sui trasporti capitolini, è stato assegnato all'Atac con "procedura negoziata", spesso senza pubblicazione del bando, e quindi utilizzando come regola una modalità che invece dovrebbe essere un'eccezione: è l'anomalia riscontrata dall'Anac in una verifica trasmessa oggi al Comune. E l'Anac ha chiesto entro 30 giorni al Comune una relazione dettagliata sulle procedure poste in essere in relazione all'affido di lavori e servizi da parte di Atac, con particolare riguardo al frequente ricorso alle procedure senza gara, nel periodo 2011-2015. Sotto la lente le modalità di individuazione dell'importo degli appalti. Se non ci sarà riscontro alla richiesta, scatteranno sanzioni. Lo prevede la verifica attivata dall'Autorità.

Esposito: Ho chiesto io a Cantone di indagare
"Questo scandalo l'ho denunciato io. Mi sembrava chiaro che in Atac stessero succedendo cose turche in merito agli appalti", ha dichiarato l'assessore ai trasporti a Radio Cusano Campus, "Ho chiesto a Cantone di indagare, io gli strumenti non li avevo tutti, anche perché in Atac la dirigenza ha fatto ostracismo".
Esposito punta il dito sugli appalti relativi all'azienda capitolina dei trasporti, 2,2 miliardi in soli cinque anni: "Cifre pazzesche", al cui confronto, insiste l'assessore "Gli affidamenti a Buzzi e Carminati sono briciole"
"Sarei curioso di sapere dove li hanno spesi questi soldi dei quali 1,6 miliardi in affidamento diretto."
 
Condividi