Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/europa-league-calcio-sedicesimi-ritorno-lazio-napoli-lipsia-f74f1b78-121b-4b8f-9b66-2691b3da26b2.html | rainews/live/ | (none)
SPORT

Ritorno sedicesimi di finale

Europa League, avanza la Lazio. Il Napoli vince, ma è fuori

Riesce in pieno la rimonta dei biancocelesti che travolgono 5-1 lo Steaua Bucarest all’Olimpico, non ai partenopei che passano 2-0 in Germania in casa del Lipsia, ma non basta, alla luce della sconfitta dell’andata al San Paolo (1-3). Per la Lazio sorteggio degli ottavi di Europa League domani alle ore 13 a Nyon in Svizzera 
 

Condividi
Riesce in pieno la rimonta della Lazio (che travolge 5-1 lo Steaua Bucaresta ll’Olimpico, solo a metà al Napoli che passa 2-0 in Germania in casa del Lipsia, ma non basta alla luce della sconfitta dell’andata al San Paolo (1-3). Avanza così agli ottavi di Europa League solo la Lazio. Sorteggio domani alle ore 13 a Nyon in Svizzera.  


Lazio-Steaua Bucarest 5-1
All’Olimpico la Lazio si impone d’autorità sulla Steaua 5-1 e avanza agli ottavi di finale di Europa League.

I biancocelesti, usciti sconfitti dall'incontro in Romania per 1-0, cercano la rimonta.  Simone Inzaghi schiera gran parte dei titolari, con Felipe Anderson alle spalle di Ciro Immobile che dopo 7’ segna il gol del vantaggio grazie all’assist di Lulic.  Poco dopo i romeni tentano di rispondere con Budescu che entra in area e colpisce di collo destro, palla di pochissimo a lato alla sinistra di Strakosha. La Lazio, comunque, continua a  premere. Doppia occasione biancoceleste: al 18’  Lulic  serve Parolo, il centrocampista spara su  Vlad. Subito dopo Felipe Anderson crossa per Immobile che tira altissimo da ottima posizione. Ma i biancocelesti non mollano e al 35’  Luis Alberto imbecca  il neo entrato Bastos che raddoppia. Al 43'  Felipe Anderson mette in mezzo per Immobile che non sbaglia.

Nella ripresa (51')  Felipe Anderson conquista il pallone nella trequarti e infila l’angolino basso alla destra Vlad. La Steaua ci prova subito dopo con Coman, ma è palo. La Lazio continua a gestire, ma anche a pungere, e al 71’ Immobile, servito ancora da Anderson, segna il quinto gol. All’82’ gol della bandiera dei romeni: Gnohéré riceve palla, entra in area e prova a battere Strakosha in uscita, il portiere respinge,ma il pallone termina sul petto dello stesso Gnohéré che spinge in rete. La partita non ha più nulla da dire e il risultato non cambia.


Lipsia-Napoli 0-2
Non riesce al Napoli l'impresa di ribaltare la sconfitta dell'andata (1-3) e così, nonostante il successo 2-0 in casa del Lipsia, è fuori dall'Europa League.

Il Lipsia, forte del successo del San Paolo all’andata (1-3), gioca in scioltezza. Gli uomini di Sarri, che fa un turnover non troppo eccessivo,  sembrano volerci almeno provare. Tedeschi  vicini al vantaggio al 16’: una girata da fuori di Sabitzer finisce sulla testa di Tonelli e poi carambola sulla traversa con Reina immobile.  Si gioca a fiammate e al 33’ i partenopei sbloccano il risultato: scambio veloce Insigne, Hamsik e Mertens che apre in area sulla sinistra ancora per Insigne il cui centro viene respinto alla meglio dal portiere Gulacsi e finisce sui piedi di Zielinski. Il tap-in di sinistro del polacco non perdona: 0-1. Match apertissimo, riaccese le speranze partenopee. A fine primo tempo  Werner di testa manda a lato su calcio d’angolo.

Nella ripresa prima una punizione di Sabitzer dal limite viene murata dalla barriera (52’), poi Reina è bravissimo al 54’ nell’uscire a valanga sui piedi del lanciato Werner. Zielinski ci prova ancora, ma il suo sinistro dal limite dell’area non impensierisce Gulacsi che blocca a terra (65’).  I partenopei  spingono a caccia del gol che riaprirebbe il discorso qualificazione. Gol che arriva con Insigne all'86' (su assist di Calejon), ma ormai è troppo tardi. Il forcing finale dei campani non porta al terzo gol. Finisce 0-2, Napoli eliminato.  Lipsia nella storia.   
 
Condividi