SPORT

Fase a gironi

Europa League: straordinaria impresa del Sassuolo, la Roma pareggia

Nella prima giornata super esordio degli emiliani che battono 3-0 al Mapei Stadium l'Athletic Bilbao, una delle favorite. A segno tra i neroverdi Lirola, Defrel e Politano, tutti nella ripresa. I giallorossi di Spalletti tornano con un punto dalla trasferta in Repubblica Ceca con il Viktoria Plzen. Apre Perotti su rigore (atterrato El Shaarawy), pareggia Bakos, sempre nel primo tempo 

Condividi
Il Sassuolo regala spettacolo e, con una prestazione di grandissima attenzione, batte 3-0 l’Athletic Bilbao, grande favorita del suo girone di Europa League, con tre reti nella ripresa. Per la Roma obiettivo minimo centrato dopo il pari esterno in casa del Viktoria Plzen (1-1). Apre Perotti su rigore (atterrato El Shaarawy), pareggia Bakos.

Viktoria Plzen-Roma 1-1
La Roma torna con un punto dalla gara  d'esordio dei gironi d’Europa League in Repubblica Ceca con il Viktoria Plzen.   
Pronti-via e la Roma è in vantaggio: El Shaarawy viene atterrato in area da Mateju (2'). Per l’arbitro francese Buquet è rigore. Dal dischetto Perotti spiazza il portiere Bolek (4').  All'11' ecco il pari del Viktoria: cross dalla destra di Zeman per Bakos, che anticipa Juan Jesus e batte Alisson,  '1-1. I giallorossi sfiorano il vantagio al 32’ con Nainggolan  che di destro dal limite dell’area  colpisce la base del palo.  Gli uomini di Spalletti chiudono il 1° tempo in controllo.

Nell’intervallo Spalletti toglie Gerson e inserisce Dzeko.   Il bosniaco ha subito un paio di buone occasioni, ma non trova il gol. Tra i giallorossi spazio anche per Totti e Florenzi  (fuori Iturbe ed El Sharaawy).  La Roma, al piccolo trotto, sembra accontentarsi, finisce 1-1. Nel girone E anche il successo esterno dell’Austria Vienna in Romania, sul campo dell’Astra Giurgiu.       

Sassuolo-Atheltic Bilbao  3-0
A Reggio Emilia, un cinico Sassuolo comincia alla grande il girone di qualificazione di Europa League, travolgendo 3-0 l’Atletico Bilbao. Gli emiliani, dopo un primo tempo “di attesa”, si sono scatenati nel secondo tempo, mettendo a segno le tre reti che hanno deciso la partita.

Di Francesco si affida al solito 4-3-3 con Mazzitelli preferito a Pellegrini. Dal canto suo Valverde lascia a sorpresa in panchina il bomber Aduriz e opta per il 4-2-3-1 con Muniain unica punta. Partono forte gli spagnoli, i cui tentativi di Alvarez, De Marcos e Merino finiscono di poco a lato. Gli emiliani, passata la sfuriata basca, escono dal guscio con una conclusione da 25 metri di Mazzitelli che, complice una deviazione di San Josè, facilita la parata di Herrenin. Supremazia territoriale dell’Atletico Bilbao che mantiene il controllo del pallone con ripetuti passaggi orizzontali, col Sassuolo che si limita ad un’azione di contenimento, senza mai  osare. Sul finire del primo tempo l’azione più pericolosa con Benati che, dal limite dell’area, prova a sorprendere Consigli, bravo a respingere con i pugni. Nella ripresa Valverde prova a cambiare l’assetto della sua squadra, inserendo una punta di peso, Aduriz, capocannoniere nella passata edizione dell’Europa League. Ma al 59’ arriva quasi a sorpresa la rete del Sassuolo con lo spagnolo Lirola,  bravo a liberarsi di Laporte e a battere l’incolpevole Herrerin. Reazione Bilbao col nuovo entrato Aduriz che, di testa, manda a lato. Ma è un fuoco di paglia, perché gli emiliani al 75’ raddoppiano con Defrel che, complice un errore di San Josè,  supera Herrerin con un preciso diagonale. L’Atletico Bilbao è groggy e  il Sassuolo ne approfitta con Politano che sigla il tris con un diagonale che batte Herrerin sul suo palo (83’).
Condividi