Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/expo2015-bono-vox-fan-papa-francesco-appello-potenti-terra-sconfiggete-corruzione-ec06d81c-54ab-40c4-b638-7675a432ece1.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

Padiglione della Coldiretti

Expo 2015: Bono "fan di Papa Francesco" parla ai potenti della Terra: "Sconfiggiamo la corruzione"

Il cantante degli U2: "Dobbiamo sconfiggere la corruzione - ribadisce - se possiamo trovare i fondi per rafforzare i più poveri del mondo, soprattutto bambine e donne, le cose cambieranno davvero". E su Papa Francesco: "Sono un suo grande fan, chi non lo è?"

bono vox
Condividi
Sconfiggere la corruzione. È questo l'appello che il leader della band degli U2, Bono Vox, lancia ai potenti della terra. Il video messaggio del cantante è stato proiettato in occasione della presentazione del libro Terra e Cibo del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace.

Bono, nel video, dice: "Nelle prossime settimane il G7 si riunirà in Germania, i dirigenti d'Africa si riuniranno a Johannesburg. Poi tutte le nazioni si troveranno ad Addis Abeba per decidere come verranno spesi nei prossimi quindici anni miliardi di dollari di aiuti". Il cantante degli U2 fa però notare che "solo un terzo degli aiuti arriva alle nazioni più povere e la corruzione succhia questi scarsi fondi, cibo e medicine per i popoli più poveri del pianeta. Dobbiamo sconfiggere la corruzione - ribadisce - se possiamo trovare i fondi per rafforzare i più poveri del mondo, soprattutto bambine e donne, le cose cambieranno davvero. È in ballo tutta la nostra dignità".

Bono ricorda che il mondo della musica e la Chiesa si sono già uniti per combattere le ingiustizie nei confronti dei Paesi poveri. Come in occasione del Giubileo del 2000 "con un'alleanza fra la comunità musicale e la comunità di fede, la Chiesa era al centro del movimento che venne chiamato Giubileo 2000. Cancella il debito. Globalmente circa 126 miliardi di debiti furono cancellati" ai Paesi più poveri da parte di quelli ricchi, "quasi 100 miliardi in Africa, e risorse vennero rese disponibili per mandare i bambini a scuola, migliorare la sanità".    

Quella campagna "riuscì a creare un movimento più grande, una sorta di gruppo transatlantico non partigiano - spiega - che andò oltre la cancellazione del debito per chiedere aiuti migliori, più efficaci, per le persone più povere del mondo".

"Poiché uniti come un mondo solo, una famiglia umana, possiamo costruire sul successo del Giubileo 2000, in modo da supportare il rinnovato giubileo al quale chiama Sua Santità Papa Francesco con il Cardinale Turkson, sinistra e destra, ricchi e poveri, tutti i popoli, tutte le religioni potrebbero lavorare come uno solo su questo tipo di cosa. Una famiglia umana, con cibo per tutti", continua Bono. 

"Questa è davvero una cosa importante e, a tutti voi riuniti, dico so che è importante. Se non vi dispiace fate pervenire un messaggio, un umile messaggio a Sua Santità, a Papa Francesco, di cui sono un grande fan, chi non lo è? Papa Francesco, la vostra solidarietà con i più vulnerabili ha davvero ispirato me e tanti di noi, al di là delle parole, al di là della musica, e vogliamo lavorare con voi, per voi, su questo. Sono pronto a rimboccarmi le maniche, sono pronto a camminare, sono pronto ad affrontare le strutture di povertà ed indifferenza che intrappolano i più poveri nella povertà, nell’ingiustizia e nella fame" conclude il cantante degli U2.
Condividi