Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/famiglia-caruana-galizia-muscat-si-dimetta-subito-permetta-piena-indagine-su-assassinio-daphne-fe171f38-a6ae-47f1-b289-469b4736035d.html | rainews/live/ | true
EUROPA

Malta

Assassinio Caruana Galizia. Muscat: dimissioni dopo elezione nuovo leader laburista

Vertice urgente di questa mattina dei deputati laburisti, tenuto nella residenza estiva del primo ministro

Condividi
Il premier maltese Joseph Muscat ha annunciato in un messaggio televisivo al Paese che si dimetterà dopo l'elezione del nuovo leader del partito laburista, un procedimento che prenderà avvio il 12 gennaio. "E' quello che serve in questo momento. Ho sempre detto che un premier non dovrebbe servire per più di due legislature", ha affermato.

Il partito, afferma il Times of Malta riportando il contenuto di un comunicato ufficiale, aveva riaffermato la fiducia in Muscat, che ha ridato l'incarico di ministro a Chris Cardona, autosospesosi dopo che dall'inchiesta era venuto fuori anche il suo nome. Cardona era stato protagonista involontario di un giallo nato d una lettera che sarebbe stata consegnata agli investigatori, secondo alcune fonti, da Keith Schembri. La missiva, secondo chi ha potuto consultarla, indica in Cardona il mandante dell'omicidio della giornalista, ma è sembrato a molti un tentativo di sviare l'attenzione di chi indaga. "Non potevo credere ai miei occhi quando l'ho letta", ha confidato al Sunday Times of Malta un membro del governo, che discusso nei giorni scorsi a lungo del contenuto della missiva. A sua volta l'ex capo di gabinetto di Muscat ha affermato di non aver nulla a che fare con la lettera.


Famiglia Caruana Galizia: "Muscat deve dimettersi subito"
Corinne Vella, sorella di Daphne Caruana Galizia, è tornata a chiedere con forza a nome di tutta la famiglia le dimissioni immediate del premier maltese Joseph Muscat. Parlando dopo l'incriminazione del miliardario Yorgen Fenech, ha detto: "Ora noi ci aspettiamo che il primo ministro lasci l'ufficio ed il parlamento con effetto immediato per permettere una libera e piena indagine sull'assassinio di Daphne". 

Migliaia in piazza contro Muscat, "governo assassino"
"Giustizia", "Assassini", "Mafia". Urlando questi slogan, migliaia di persone sono scese in piazza a La Valletta per chiedere le "immediate" dimissioni del governo guidato da Joseph Muscat. Il governo è nel mirino dei manifestanti in seguito alle rivelazioni emerse dall'inchiesta sull'omicidio, avvenuto nel 2017, della giornalista.

Fenech incriminato per concorso in omicidio
L'imprenditore maltese Yorgen Fenech è stato incriminato per concorso in omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia. Lo riferisce il Malta Independent. Il giudice, che ha formalmente incriminato il miliardario isolano ha anche disposto il sequestro dei suoi beni mobili e immobili. Sotto sequestro anche il passaporto e le carte di credito.

L'imprenditore si è dichiarato non colpevole e non ha richiesto la libertà su cauzione (anche se la difesa si è riservata il diritto di presentare tale richiesta in una fase successiva del dibattimento). Fenech, che era stato arrestato il 20 novembre all'alba, mentre cercava di lasciare l'isola a bordo del suo yacht, è stato portato via dall'aula giudiziaria in un furgoncino della polizia e trascorrerà la notte in stato di fermo.
Condividi