Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/finlandia-tenta-di-aggredire-ministro-degli-esteri-arrestato-c7e10dac-837d-46fe-81f4-55d35c1ff37e.html | rainews/live/ | true
MONDO

Soini impegnato in manifestazione a Helsinki

Finlandia. Tenta di aggredire ministro degli esteri, arrestato

L'aggressore indossava un giubbotto dei cosiddetti "Soldati d'Odin", un gruppo di autodifesa apparso nel 2015 per proteggere la popolazione da quelli che definisce "intrusi islamici"

Condividi
Un uomo ha tentato di aggredire il ministro degli Esteri finlandese Timo Soini durante un incontro elettorale a Vantaa, in vista delle elezioni legislativedel 14 aprile. Lo ha riportato la stampa locale domenica.

Una foto scattata dall'agenzia finlandese Lehtikuva e trasmessa dai media nazionali mostra un uomo a terra, bloccato da due vigili. "La minaccia si è rapidamente attenuata", ha scritto Soini in un post sul suo blog dove ringrazia la polizia e le forze dell'ordine. 

Testimoni hanno riferito alla stampa che l'uomo voleva colpire il ministro, che stava partecipando a un viaggio elettorale in un mercato di Vantaa, a circa 30 chilometri a nord di Helsinki. Sulla fotografia, l'attaccante indossa una giacca dei "Soldati di Odino", un gruppo di autodifesa apparso nel 2015 per proteggere la popolazione di quelli che ha definito "intrusi islamici". È stato arrestato dalla polizia.

Personaggio eclettico, Timo Soini è un membro del partito euroscettico 'Avvenire Blu', membro della coalizione di governo. Fondatore del partito populista 'Veri Finlandesi', era uscito nel 2017 dopo che a capo del partito era stato eletto un leader poi condannato per le sua affermazioni razziste. Soini, sotto i riflettori dallo scorso autunno dopo aver partecipato a una manifestazione contro l'aborto, non si presenta alle elezioni legislative del 14 aprile.


Condividi