Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/frodi-falso-olio-oliva-biologico-made-in-italy-16-arresti-152b0826-c136-4da5-a1f6-bd57b5a3e316.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

Sequestrate 400 tonnellate

Puglia, falso olio d'oliva biologico 'Made in Italy': 16 arresti

Tra gli indagati, imprenditori pugliesi accusati, con la complicità di indagati calabresi, di aver trasformato olio di oliva comunitario in 'olio 100% italiano biologico'. Gli arresti, eseguiti dalle Fiamme gialle, sono stati disposti dalla magistratura di Trani che ha ordinato anche il sequestro preventivo di 15 imprese.

Olio di oliva
Condividi
Trani

Trasformavano l'olio di oliva comunitario in olio 100% italiano biologico. Una frode da 30 milioni di euro gestita da tre associazioni per delinquere. All'alba l'operazione della Guardia di Finanza di Andria che ha arrestato 16 persone. 

Tra gli indagati alcuni imprenditori pugliesi accusati, con la complicità di indagati calabresi, di aver trasformato olio di oliva comunitario in 'olio 100% italiano biologico'. Gli arresti sono stati disposti dalla magistratura di Trani che ha ordinato anche il sequestro preventivo di 15 imprese coinvolte. L'indagine ha permesso anche di apporre i sigilli a circa 400 tonnellate di olio dalle qualità organolettiche scadenti e/o contaminate.

L'olio sequestrato - secondo le indagini della Guardia di Finanza - era miscelato con grassi di diversa natura contenenti fondami ed impurezze imputabili al circuito della raccolta degli oli esausti della ristorazione, nonché di provenienza furtiva, oppure, scortati da documenti di accompagnamento indicanti natura e qualità diversi da quelli reali. 

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha reso noto che sono state sequestrate circa 400 tonnellate di prodotto riconducibile a diverse imprese attive in Puglia e Calabria.
L'operazione è stata  condotta attraverso una collaborazione tra il Comando Provinciale Guardia di Finanza di Bari - Tenenza di Andria, l'Ispettorato Repressione Frodi del Mipaaf di Roma e Bari e l'Agenzia delle Dogane - Ufficio di Bari.
 
"Voglio ringraziare - ha commentato il Ministro Maurizio Martina - tutto l'Icqrf, il nostro Ispettorato repressione frodi, per il grande lavoro fatto a protezione di un prodotto simbolo del Made in Italy come l'olio d'oliva. L'operazione di oggi, condotta dalla Procura di Trani e in collaborazione con la Guardia di Finanza, dimostra l'efficacia del sistema dei controlli e il concreto rafforzamento del coordinamento che abbiamo voluto con decisione. Azioni di contrasto come quella di oggi si inseriscono in un piano di azione contro l'illegalità, a tutela della sicurezza degli alimenti, della fiducia del consumatore e dei tantissimi produttori che con fatica e passione portano avanti il proprio lavoro rispettando le regole”. 
 

Condividi