Original qstring: print | /dl/rainews/articoli/fuga-gas-Arezzo-crollo-palazzina-per-esplosione-Estratto-vivo-uomo-sotto-macerie-Chiusi-della-Verna-gas-bombola-gas-9401b8b4-9b3c-434b-85df-f018f79d00a4.html | rainews/live/ | (none)
Rai News
ITALIA

Chiusi della Verna

Crollo palazzina per esplosione. Estratto vivo uomo sotto le macerie

All'origine del grave incidente una fuga di gas. Serie le condizioni di salute dell'uomo salvato 

di Tiziana Di Giovannandrea È stata estratta dai vigili del fuoco e affidata alle cure del personale sanitario del 118 la persona rimasta sotto le macerie nel crollo di un'abitazione di tre piani a Chiusi della Verna, in località Valle della Meta, in provincia di Arezzo.

Il grave incidente, che ha provocato il crollo parziale della palazzina in cui viveva l'uomo seppellito sotto le macerie e che è stato estratto vivo, è stato provocato dallo scoppio di una bombola del gas.

Le condizioni di salute dell'imprigionato sotto le macerie sono gravi ma è stato trovato cosciente dai Vigili del fuoco che hanno scavato con le mani per raggiungerlo. Durante l'estrazione dalle macerie hanno parlato con lui per tranquillizarlo e calmarlo.

L'uomo estratto vivo dalle macerie, è un cinquantenne di origini bosniache ed abita nella casa crollata da quattro anni. E' sposato ed ha un figlio. Al momento dell'incidente era solo in casa in quanto la moglie si trovava al lavoro a Cesena. 

I Vigili del fuoco, subito intervenuti dopo lo scoppio, sono stati coadiuvati da squadre del nucleo cinofili e dalla squadra Usar (Urban Search and Rescue) che ha soccorso le vittime dell'Hotel di Rigopiano e sono arrivati da Arezzo, Bibbiena, Pratovecchio e San Piero in Bagno (Forli'-Cesena).