Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/ganzer-ros-droga-fdea7d9a-5e47-47a2-86d8-8f9f7f36d6db.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Sconto di 9 anni in appello

Antidroga, ridotta pena al generale Ganzer

L'ex comandante del Ros era stato condannato in primo grado a 14 anni. L'inchiesta era nata dopo alcune operazioni antidroga condotte dal Raggruppamento

Giampaolo Ganzer
Condividi
La Corte d'appello di Milano ha condannato a quattro anni e undici mesi di reclusione il generale Giampaolo Ganzer, ex comandante del Ros, imputato con altri per la vicenda delle presunte irregolarità nelle operazioni antidroga sotto copertura condotte tra il 1991 e il 1997. In primo grado il generale era stato condannato a quattordici anni. La prima Corte d'appello, nel ridurre di oltre nove anni la pena, ha concesso al generale Ganzer le attenuanti generiche. L'ex comandante del Ros, che è stato condannato però anche a una multa di 31mila euro, si è visto sostituire la pena accessoria dell'interdizione perpetua dai pubblici uffici in interdizione temporanea per cinque anni. Per lui il pg Nunzia Ciaravolo aveva chiesto 26 anni di carcere.

Gli altri coinvolti nel processo
Attenuanti generiche anche al colonnello dei carabinieri Mauro Obinu, per il quale la condanna è passata dai sette anni e dieci mesi inflitti in primo grado ai quattro anni e mezzo e una multa di 22mila euro. I giudici, presieduti da Marta Malacarne, oltre ad aver ridotto le pene inflitte in primo grado a undici imputati ne hanno assolti due e cioè Ezio Lucato e Vincenzo Rinaldi. In linea con la sentenza del Tribunale del 12 luglio 2010 la Corte ha ritenuto che gli imputati non siano colpevoli di associazione per delinquere ma solo della presunta cessione di sostanze stupefacenti. Le motivazioni saranno depositate entro novanta giorni.
Condividi