Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/gaza-hamas-raggiunto-accordo-tregua-permanente-israele-abef8d49-19cf-4430-95d2-ff30109a9491.html | rainews/live/ | (none)
MONDO

L'Egitto conferma: "In vigore dalle 18"

Gaza, c'è l'accordo per la tregua permanente

Lo annuncia il presidente dell'Anp, Abu Mazen e fonti israeliane al quotidiano Haaretz. A Gaza si spara in aria per festeggiare. In mattinata lancio di razzi dalla Striscia e dal Libano. A Gaza City l'aviazione israeliana colpisce due grattacieli uccidendo due palestinesi

Gaza
Condividi
C'è l'accordo per una tregua permanente sulla Striscia di Gaza. Ad annunciarlo è il presidente dell'Anp, Mahmoud Abbas, in un discorso alla televisione, parlando di un cessate il fuoco "onnicomprensivo e duraturo". Anche l'Egitto conferma che il cessate il fuoco sarà in vigore dalle 19, le 18 in Italia: a riferirlo è l'agenzia Mena. Secondo il ministro degli Esteri egiziano, Israele avrebbe anche accettato l'ingresso di aiuti umanitari e di materiali per la ricostruzione nella Striscia. Da parte israeliana, lo confermano funzionari israeliani al quotidiano Haaretz: 




Tsahal "fermi gli attacchi"
Intanto Canale 10, emittente israeliana riferisce che Tsahal, l'esercito israeliano ha ricevuto l'ordine di fermare gli attacchi. La notizia non è però confermata dall'Idf. Il premier israeliano Benjamin Netanyahu non ha commentato la notizia.

Le fonti palestinesi
Il leader di Hamas Ismail Haniyeh aveva detto nel pomeriggio di essere "vicini ad intese politiche in linea con le richieste del nostro popolo" per un cessate il fuoco. E anche il dirigente della Jihad islamica Khaled al-Batsh ha riferito che Israele avrebbe "accettato le richieste della delegazione palestinese''. C'è stata poi una terza fonte, un responsabile palestinese che in condizioni di anonimato ha parlato con la France Presse: "I negoziati hanno portato a un cessate il fuoco permanente, alla fine del blocco e a una garanzia che le richieste e le necessità di Gaza saranno accolte". 

Le condizioni dell'accordo
Il dirigente palestinese ha spiegato che l'accordo prevede un cessate il fuoco illimitato e un patto con Israele per allentare il blocco sulla Striscia per permettere il passaggio di soccorsi e dei materiali necessari per la ricostruzione di Gaza. Colloqui su questioni più profonde, come la richiesta di Hamas di riaprire l'aeroporto e di avere un porto a Gaza, dovrebbero cominciare tra un mese. Nell'accordo ci sarebbe inoltre l'apertura dei tre valichi con Gaza (Erez, Rafah e Kerem Shalom) e l'allargamento della zona di pesca per gli abitanti nella Striscia. 

Morti due israeliani nel Neghev
Intanto, poco dopo l'annuncio della tregua, due israeliani sono morti nel Neghev per l'esplosione di un mortaio. Nel sud di Israele sono invece risuonati gli allarmi anti-missile. Colpi di mortaio sono stati sparati da Gaza e hanno colpito l'area di Eshkol. Non è inusuale per i palestinesi sparare contro Israele a cavallo o subito dopo l'inizo di un cessate il fuoco.

Mogherini: "Ora obiettivo è intesa stabile" 
In serata il ministro degli Esteri italiano ha commentato la tregua: "Dopo sette settimane di speranze andate troppe volte deluse, mi auguro che l'accordo facilitato dall'Egitto  sia la svolta che attendevamo e per cui abbiamo lavorato insieme a tanti Paesi", ha detto. "Ora è necessario che israeliani e palestinesi avviino al più presto negoziati per una tregua duratura e un'intesa politica che porti finalmente a una soluzione stabile del conflitto".
Condividi