MONDO

Berlino

​Germania, Schulz rinuncia al ministero degli Esteri

Il passo indietro del leader Spd per chiudere il dibattito sulle nomine e non minare il voto della base del partito socialdemocratico sull'esecutivo di larghe intese

Condividi
Il leader dell'Spd, Martin Schulz, ha ufficializzato la sua rinuncia alla carica di ministro degli Esteri nel prossimo governo Merkel. In una dichiarazione scritta, Schulz ha spiegato il suo gesto sottolineando che va chiuso il dibattito sulle nomine per non mettere a rischio il voto della base del partito sulla Grosse Koalition.

La decisione è stata presa mentre è in corso una tempesta interna al partito (Spd) dopo che Schulz ha già annunciato che lascerà presto la presidenza di quella formazione all'attuale capo del gruppo parlamentare, Andrea Nahles.
Condividi