Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/google-non-deve-pagare-altre-tasse-al-fisco-francese-annullata-richiesta-49df2252-d304-40ae-b18c-8218290b82d0.html | rainews/live/ | true
ECONOMIA

Sentenza d'appello a Parigi

Google non dovrà pagare altri 1,15 miliardi al fisco francese

Confermata la sentenza di primo grado: Google non dovrà versare tasse supplementari per il periodo 2005-2010

Condividi
Google non deve versare 1,115 miliardi di euro in più al fisco francese. La Corte amministrativa d'appello di Parigi ha confermato l'annullamento del pagamento reclamato dal fisco, relativo al periodo 2005-2010.

L'amministrazione tributaria sosteneva che l'azienda californiana non avesse pagato tutte le tasse dovute per le attività svolte in Francia e aveva imposto a Google un pagamento di aggiuntivi 1,115 miliardi di euro per il periodo di imposta dal 2005 al 2010. Google si era rivolto al tribunale e nel luglio 2017 la giustizia francese si era pronunciata in suo favore, annullando la richiesta di pagamento da parte del fisco.

L'allora ministro dei Conti pubblici Gerald Darmanin si era rivolto alla Corte amministrativa d'appello di Parigi, chiedendo di ribaltare la decisione di primo grado. Ora, in appello, la sentenza è stata invece confermata e quindi Google Ireland Limited (sede legale di Google in Europa) non dovrà versare alcuna somma aggiuntiva al fisco francese.  I giudici hanno respinto l'argomento dell'amministrazione fiscale secondo cui Google France "dipendeva da Google Ireland Limited e che i suoi dipendenti avevano il potere di stipulare contratti per conto della società".
Condividi