Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/governo-spagna-situazione-italiana-non-fa-bene-ue-finlandia-momento-difficile-0a2f5b1a-22a4-4422-8472-e3d8a285579e.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Le reazioni in Europa

Governo. Spagna: situazione italiana non "fa bene" a Ue. Belgio: momento difficile

Preoccupazione in Europa per quanto sta accadendo nel Belpaese. Si spera in un governo stabile

Condividi
"Speriamo che l'Italia abbia presto un governo stabile pro-europeo". Così il ministro tedesco agli affari europei MIchael Roth, sottolineando che Berlino "deve trattenersi dal dare lezioni sulla formazione di un governo" in quanto "dopo tutto a noi ci sono voluti sei mesi". "L'Italia è un Paese fondatore dell'Ue, abbiamo sempre potuto contare sull'Italia come paese amico dell'integrazione con cui abbiamo lavorato molto da vicino e con fiducia, e ci aspettiamo che l'Italia sia all'altezza di questa tradizione in futuro". 

Ue, interferenze Bruxelles? decisione spetta a Italia
"E' chiaro che a formare un nuovo governo spetta all'Italia e al popolo italiano". Così un portavoce della Commissione Ue, Alexander Winterstein, ha risposto alle domande dei giornalisti che chiedevano un commento riguardo alle accuse di 'interferenze' della Ue sulla scelta dei ministri.

Spagna: situazione Italia non "fa bene" Ue
"E' ovvio" che la situazione politica italiana "non fa bene" all'Ue. "In un momento in cui eravamo immersi in un processo di riforma dell'Eurozona e di rafforzamento dell'Unione Europea davanti alle minacce populiste e nazionaliste", la situazione determinatasi in Italia "non contribuisce a rafforzare l'immagine, l'idea e la stabilità dell'Europa". Lo dice il ministro degli Esteri spagnolo Alfonso Dastis, rispondendo ad una domanda relativa all'Italia a margine del Consiglio Affari Esteri, a Bruxelles.

Belgio: ideale governo con cui Ue possa lavorare
"Come belga non posso dire che sia troppo tardi per avere un governo, ma bisogna soprattutto privilegiare la messa in piedi di un governo stabile, altrimenti ci saranno probabilmente nuove elezioni" in Italia, "ma l'ideale è andare verso un governo con cui l'Ue possa lavorare. Così il ministro degli esteri belga Didier Reynders al suo arrivo al Consiglio affari esteri". 

Finlandia: temo nuove elezioni
"E' una questione dell'Italia come paese sovrano, ma non sembra così facile ora un governo e temo che se ci saranno nuove elezioni ci sarà un'altra volta lo stesso risultato. Spetta agli italiani vedere come risolvere la situazione". Così il ministro degli esteri finlandese Timo Soini. 

 Alta rappresentante della politica estera Ue, Mogherini: Unione forte è interesse Italia
"Ho piena fiducia, come credo tutti gli italiani, nelle istituzioni italiane, a partire dal presidente della Repubblica, che è il garante della Costituzione, che è una Costituzione fantastica, molto solida". Lo dichiara l'Alto Rappresentante dell'Ue per gli Affari Esteri, Federica Mogherini, a margine del Consiglio Affari Esteri a Bruxelles.

"Sono fiduciosa - continua - che le istituzioni italiane e il presidente della Repubblica dimostreranno come sempre di servire l'interesse dei cittadini italiani, che coincide con il rafforzamento dell'Unione Europea. Noto che il livello di fiducia che gli italiani hanno nell'Ue è salito negli ultimi giorni, è al 41%: credo che sia una cosa sulla quale dovremmo tutti riflettere". La Mogherini, infine, non ha risposto a chi ha le ha chiesto se ritenga che Carlo Cottarelli sia una buona scelta per la guida del prossimo governo.

"Wall street journal": Paese in tumulto. Spiegel: Cottarelli, "situazione temporanea"
La situazione politica italiana è in primo piano anche sui giornali internazionali. Il francese "Le Monde" sottolinea l'inquietudine che sta attraversando l'Europa dopo le parole pronunciate dal Capo dello Stato che ha impedito la partenza del governo targato M5s-Lega. L'americano "Wall street journal" parla di Paese in tumulto. Mentre il "New York Times" prende atto che "i partiti populisti italiani, alla soglia del potere, falliscono nella formazione del governo". Il "Guardian" agita lo spettro di "nuove elezioni" mentre si profila la richiesta di "impeachment" per Mattarella e il "Telegraph" rileva il fallimento dei tentativi di formare un nuovo governo a causa della "scelta di un economista fermamente anti-euro". Di "veto sul ministro euroscettico" che "fa saltare in aria la formazione del governo" parla lo spagnolo El Pais. Il tedesco "Spiegel" punta sulla nomina dell' "ex economista del Fmi" come "soluzione temporanea".

Condividi