Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/illumino-di-meno-risparmio-energia-c951171e-6163-4d48-afa3-01987a6bff1a.html | rainews/live/ | (none)
SCIENZA

Sostenibilità ambientale

Con M'illumino di meno luci spente per risparmiare energia

Oggi la 14edizione dell’iniziativa di Caterpillar e Radio2 dedicata alla bellezza dell’andare a piedi, tra le adesioni Quirinale e Senato

Condividi

Andare a piedi per salvare l’ambiente: è dedicata alla bellezza del camminare l’edizione di quest’anno di 'M'illumino di Meno', l’iniziativa per il risparmio energetico di Caterpillar e Radio2. Lo slogan per il 2018 è "Perché sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo",Oggi, come ogni anno, la trasmissione di Radio2 chiede ai suoi ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono indispensabili alle 18 di un pomeriggio di febbraio. Ed è oggi, il 23 febbraio, anche la data in cui si festeggia il compleanno del Protocollo di Kyoto, forse il più importante tentativo di salvare la Terra dalla distruzione indotta dai cambiamenti climatici.

Il video di RaiNews col quale anche la nostra redazione aderisce all'edizione 2018 di "M'illumino di meno"



Risparmiare e camminare
Quest’anno, oltre a spegnere le luci, l'invito è a fare una bella camminata: una marcia, una processione, una ciaspolata, una staffetta, una maratona o mezza maratona, un ballo in piazza o un pezzo di strada dietro alla banda musicale del paese. "Entro il 23 febbraio, giorno della quattordicesima edizione di 'M'illumino di Meno', vogliamo simbolicamente raggiungere la luna a piedi e sono 555 milioni di passi. Abbiamo dunque bisogno del contributo di tutti", dicono gli organizzatori. La camminata collettiva è iniziata il 29 gennaio dall'Arena Civica - Palazzina Appiani nel Parco Sempione di Milano, in diretta su Radio2 e in collaborazione con il Fai - Fondo ambiente italiano. Si è trattato della prima trasmissione radiofonica camminata della storia della radio.  


Quirinale e Senato spengono le luci   
In occasione della Giornata Internazionale del Risparmio Energetico e degli stili di vita sostenibili, anche quest’anno la Presidenza della Repubblica aderisce a 'M'illumino di meno': dalle 18.30 alle 20.00 di stasera rimarrà spenta l'illuminazione della facciata esterna del Palazzo del Quirinale e lo stesso succederà a Palazzo Madama, visto che il Senato della Repubblica ha aderito per l'undicesima volta alla campagna: tutte le luci della facciata saranno spente dalle 18,30 alle 20.30. Stessa sorte per i punti luce, non di sicurezza, nei corridoi interni e nel Salone Garibaldi. Da ormai due anni, a Palazzo Madama sono state anche sostituite le obsolete lampade della facciata con nuove luci a LED e negli altri edifici è ormai completo l'uso di "lampade a basso consumo, ibride plug-in".



Le città da Cagliari a Bolzano 
Il Comune di Cagliari aderisce all’iniziativa e chiede a tutti i cittadini e cittadine di spegnere le luci che non sono indispensabili e per la 14esima edizione, ha annunciato l’assessore alla Pianificazione strategica e Urbanistica, Francesca Ghirra, è previsto “anche lo spegnimento dei motori delle auto". Nella piazza Garibaldi è in programma un "laboratorio di bici a spinta", organizzato dall'associazione Amici della Bicicletta e dedicato ai bambini dai 2 anni in su, per imparare l'equilibrio sulle due ruote attraverso il gioco. Prevista anche una “marcia di lettura” con passi al buio, una passeggiata urbana e una pedalata sino al Municipio. In Trentino sono oltre 50 le iniziative organizzate per oggi, con ciaspolate, letture, visite guidate al "buio", aperitivi, palazzi al buio. Tra i comuni aderenti ci sono Ala, Avio, Canal San Bovo, Cavalese, Castelnuovo, Civezzano, Cles, Croviana, Drena, Dro e Pietramurata, Giovo, Grumes-Altavalle, Lavarone, Levico, Molveno, Mori, Nogaredo, Ossana, Peio, Pellizzano, Predaia, Predazzo, Roncegno, Rovereto, Primiero San Martino di Castrozza, San Michele all'Adige, Sfruz, Sover, Tesero, Trento, Vermiglio, Villa Lagarina e Riva del Garda. E proprio in quest’ultimo centro, da oggi fino al 23 marzo, saranno spente le luci dell'illuminazione pubblica delle passeggiate Belvedere, via Cis e al Bastione, all'esterno del Bastione e le fontane di piazza Garibaldi. A Bolzano c’è uno slogan scelto appositamente dall'amministrazione cittadina: "Usa le scale. Non prendere l'ascensore Un gradino alla volta verso un stile di vita più salutare anche in ufficio!". Lo scopo è quello di incentivare l'uso delle scale al posto dell'ascensore come pratica salutare per il corpo e per la mente. Andare a piedi, camminare e muoversi per il risparmio e per la salute. 

Condividi