Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/incidente-stazione-tiburtina-morto-pedone-investito-bus-d9961734-c051-49eb-9865-dfb31c447d4a.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Nel piazzale della Stazione Tiburtina

Roma, pedone investito da un autobus: morto cinquantenne

Si tratta di un uomo di nazionalità bengalese sceso dal marciapiede e urtato dal bus. Il conducente del mezzo, un italiano di 58 anni, è stato iscritto sul registro degli indagati per omicidio stradale dalla procura di Roma

Condividi
Incidente stradale mortale alle 19 di ieri in piazzale della Stazione Tiburtina, all'incrocio con piazzale dei taxi, nella Capitale, dove un autobus della linea Atac 545 ha investito e ucciso un pedone. L'uomo, che non è stato identificato subito poiché privo di documenti, è stato soccorso dal 118 e trasportato d'urgenza in codice rosso al Policlinico Umberto I, dove è deceduto nelle ore successive a causa delle ferite riportate. La salma è stata traslata a medicina legale. Sul posto gli agenti del Gruppo Sapienza della polizia locale di Roma Capitale. Il conducente del bus, un uomo italiano di 58 anni, è stato sottoposto agli esami tossicologici di rito.

Il Gruppo Sapienza della Polizia Locale, dopo una serie di accertamenti, è riuscito a risalire all'identità del pedone deceduto in ospedale ieri sera a seguito dell'incidente avvenuto vicino la stazione Tiburtina. Si tratta di un uomo di nazionalità bengalese di 50 anni. Gli agenti stanno eseguendo tutte le verifiche del caso per ricostruire l'esatta dinamica del sinistro, anche con l'ascolto dei testimoni. Da una prima ricostruzione si ipotizza che l'uomo fosse sceso dal marciapiede presente, quando è stato urtato dal bus che era appena ripartito dalla fermata, dopo aver fatto scendere e salire alcuni passeggeri.

La procura di Roma ha iscritto sul registro degli indagati per omicidio stradale il 58enne autista del bus Atac della linea 545 che ieri sera alle 19 ha investito e ucciso un pedone nei pressi Stazione Tiburtina, nella Capitale. Intanto gli inquirenti di Piazzale Clodio hanno disposto una serie di controlli per escludere eventuali malfunzionamenti del mezzo.
Condividi