Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/inps-di-maio-ha-firmato-decreto-per-tridico-commissario-93712d85-714d-438c-a4df-e5167e057ead.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Accordo per la successione a Tito Boeri

Inps. Di Maio ha firmato decreto per Tridico commissario

Sub commissario sarà Francesco Verbaro: assumeranno la carica, quando sarà ultimata la riforma della governance dell'istituto

Condividi
Il ministro al Lavoro e allo Sviluppo economico Luigi Di Maio ha firmato il decreto ministeriale per le nuove nomine dell'Inps. Lo si apprende da fonti di governo. Commissario dell'istituto previdenziale sarà Pasquale Tridico e sub commissario Francesco Verbaro.

Tridico e Verbaro assumeranno poi la carica, rispettivamente, di presidente e vicepresidente, quando sarà ultimata la riforma della governance dell'istituto. 

L'intesa nella maggioranza sul nome di Tridico - economista dell'Università di Roma Tre e consulente di Luigi Di Maio al ministero del Lavoro - è stata raggiunta, come confermato da fonti di governo - qualche giorno fa. Tridico era stato indicato da Di Maio come candidato al ministero del Lavoro prima delle elezioni del 4 marzo. Dopo il voto, però, aveva rifiutato l'incarico e dal giugno 2018 ha assunto il ruolo di consigliere economico del vicepremier. 

"Jobs act? Occupazione non viene creata da norme ma da investimenti"
Tridico ha partecipato spesso a eventi e convegni del MoVimento 5 Stelle. Del Jobs Act disse: "L'occupazione non viene creata da norme ma da investimenti". Un altro cavallo di battaglia del professore era il salario minimo orario. "Una mossa per sradicare sfruttamento e precarietà, che negli ultimi anni sono cresciuti enormemente, e dare anche un impulso alla domanda interna".

Accordo per la successione a Boeri
Tridico succede a Tito Boeri, 60 anni. Quest'ultimo era stato nominato alla guida dell’Inps dal governo Renzi alla fine del 2014. Professore di Economia del lavoro, ha svolto ricerca all’Università Bocconi, è stato presidente della fondazione Rodolfo Debenedetti e ha svolto incarichi di ricerca o consulenza al Fondo Monetario Internazionale, alla Banca Mondiale, alla Commissione europea e all’Ocse.
 
Condividi