Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/internet-operazione-gdf-contro-traffici-illeciti-su-dark-web-3-arresti-in-vendita-armi-e-droga-24140f8b-eb25-42a1-8f17-ce9d0fe3ac95.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Gestori avevano come nickname 'Putin' e 'Macron'

Operazione Gdf contro traffici illeciti su dark web, 3 arresti. In vendita anche armi e droga

Dopo le operazioni dell'Fbi statunitense e della polizia olandese nei confronti dei Black Market ''Silk Road'', ''Alfa Bay'' e ''Hansa Market'', Berlusconi Market costituisce il quarto esempio al mondo di Black Market del Dark Web reso non più operativo

Condividi
Il Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza di Roma, ha concluso una sofisticata indagine tecnica nel mondo del Dark Web individuando gli amministratori del noto Berlusconi Market, una piattaforma di vendita on-line di ogni genere di merce illegale, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Brescia.

L'indagine, avviata nello scorso mese di maggio con l'operazione Darknet.Drug, aveva consentito di identificare a Barletta un vendor di sostanze stupefacenti, noto nell'ambiente del Dark Web e di arrestarlo insieme ad un altro soggetto trovato in possesso di armi da sparo. Nel corso dell'operazione erano stati sequestrati anche 2,2 Kg. di sostanza stupefacente pronta per essere commercializzate su Internet, 163 pasticche di ecstasy già pronte e 78 francobolli impregnati di Lsd. Inoltre, era stato sottoposto a sequestro un locale commerciale, situato a Barletta, in cui veniva esercitata l'attività di exchange di Bitcoin, la moneta virtuale molto diffusa nel mondo dell'illegalità connessa ai traffici illeciti nel Dark Web.

Berlusconi market, gestisce e promuove la vendita di prodotti di natura illecita
Berlusconi Market funziona con le stesse modalità di un normale sito di e-commerce, con la differenza che gestisce e promuove la vendita di prodotti di natura illecita, sfruttando l'anonimato del protocollo Tor, caratteristico del dark Web. 

Annunci relativi a documenti di identità, nazionali ed esteri, riportanti i segni distintivi dei rispettivi Paesi. Vi sono diverse tipologie di documenti posti in vendita, materiali o digitali. Più di 30.000 annunci di vendita relativi a farmaci e sostanze stupefacenti suddivisi. E ancora, 600 annunci riguardanti la vendita di oro, argento ed altri prodotti di gioielleria, verosimilmente di provenienza illecita o contraffatti; più di 5.000 gli annunci relativi alla vendita di armi, esplosivi e munizionamento, tra cui armi da guerra; software comprendenti diverse categorie di applicativi di carattere dannoso (virus informatici), tra cui: Botnet, Malware ed Exploits. Il Black Market si rivolgeva a utenti di tutta Europa e del mondo (USA, Canada, Australia)

Nel corso delle perquisizioni sono stati sequestrati numerosi dispositivi tecnologici (personal computer,notebook, memorie digitali e smartphone) sui quali verrà successivamente svolta l'analisi forense, anche per risalire ai vari vendor del Black Market. Sono stati altresì sottoposti a sequestro un bilancino di precisione e numerose confezioni di presunti medicinali e farmaci illeciti, che saranno sottoposti ad analisi tecnica. Dal momento dell'esecuzione delle misure cautelari il Berlusconi Market ha interrotto l'operatività. Dopo le operazioni dell'Fbi statunitense e della polizia olandese nei confronti dei Black Market ''Silk Road'', ''Alfa Bay'' e ''Hansa Market'', Berlusconi Market costituisce il quarto esempio al mondo di Black Market del Dark Web reso non più operativo.

 
Condividi