Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/isis-minacce-a-israele-al-baghdadi-messaggi-audio-attacchi-b680aab5-6a96-4e33-965d-724bdac12664.html | rainews/live/ | true
MONDO

Il leader dello Stato islamico: i vostri raid non ci indeboliscono

Isis, Al Baghdadi minaccia Israele in un messaggio audio

Agli ebrei: "La Palestina non sarà la vostra terra né la vostra casa ma il vostro cimitero. Allah vi ha raccolto in Palestina perché i musulmani vi uccidano"

Abu Bakr al-Baghdadi, a ottobre si era parlato di un suo ferimento mai confermato
Condividi
Il capo dell'Isis, Abu Bakr al-Baghdadi, ha diramato un messaggio audio in cui minaccia Israele: "La Palestina non sarà la vostra terra né la vostra casa ma il vostro cimitero. Allah vi ha raccolto in Palestina perché i musulmani vi uccidano". Baghdadi avverte inoltre che i raid aerei contro le postazioni jihadiste non hanno indebolito i suoi uomini.

"Siate fiduciosi che Allah concederà la vittoria a quanti lo pregano, e ricevete la buona notizia che il nostro Stato se la sta cavando bene. Più è intensa la guerra che gli viene mossa, più diventa puro e forte", ha affermato il Califfo nel messaggio a lui attribuito e diffuso dall'account Twitter che normalmente viene usato per i comunicati del gruppo jihadista.

  L'ultimo messaggio di al-Baghdadi risaliva a maggio. Se sarà confermata l'attribuzione al Califfo, il nuovo messaggio arriva proprio mentre l'Isis è in difficoltà sul terreno. Il gruppo jihadista è incalzato dai bombardamenti russi e alleati in Siria, dove ha appena perduto il controllo di una diga strategica vicino a Raqqa, e sotto attacco in Iraq dove è in corso un'offensiva su Ramadi, uno degli ultimi bastioni jihadisti nel Paese.

A ottobre si era parlato di un possibile ferimento di Al-Baghdadi in un bombardamento dell'aviazione irachena contro il convoglio in cui viaggiava, vicino al confine con la Siria, ma la notizia non ha mai trovato conferma ufficiale.
Condividi