Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/italia-cina-mattarella-amicizia-fondamenta-solide-f113535e-ea2b-4f43-8dcf-cf1c2b1171a3.html | rainews/live/ | true
POLITICA

Quirinale

Italia-Cina, Mattarella: amicizia si basa su fondamenta solide

Intervista ai media cinesi nel giorno in cui inizia la visita di Xi Jinping

Condividi
"Il partenariato tra Italia e Cina è costruito su fondamenta solide, ispirate da naturali convergenze tra due antichissime civiltà.

Questo legame si arricchisce costantemente di nuovi ambiti di cooperazione; e si tratta di un dato di sicuro rilievo".

Lo afferma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in una intervista a cinque media cinesi nel giorno in cui inizia la visita del presidente Xi Jinping.

"L'Italia è sinceramente votata ai valori della pace, del multilateralismo fondato su regole; e i nostri due Paesi sono tra i maggiori contributori al sistema delle Nazioni Unite, sia in termini di risorse finanziarie sia nell'ampiezza della partecipazione e dell'impegno nelle operazioni di mantenimento della pace".

Per il Capo dello Stato "si tratta di manifestazioni, importanti, della qualità', e degli alti scopi, del partenariato strategico globale tra Cina e Italia, accomunate dalla convinzione, condivisa, che sia necessaria l'unione degli sforzi, di tutti i componenti, della Comunita' Internazionale, per affrontare con successo le principali sfide globali della contemporaneità, dalla tutela della pace e della stabilità internazionali, alla lotta al cambiamento climatico, all'attuazione dell'agenda per lo sviluppo, inclusivo e sostenibile".

Il presidente della Repubblica, inoltre si dice "davvero lieto di potere contraccambiare" l'ospitalità ricevuta dal presidente cinese nel febbraio 2017, in occasione della sua visita di Stato in Cina. La visita "dimostra che la nostra relazione è stabile e fondata sul rispetto reciproco. Penso che non ci sia modo migliore di celebrare i cinquanta anni di legami diplomatici, il prossimo anno, nel 2020", ha proseguito Mattarella.


Mattarella e Xi Jinping nel 2017 (LaPresse)

Auspichiamo - ha affermato infine Mattarella - che con la visita del presidente cinese "possano scaturire intese, idee, progetti, nei quali il partenariato italo-cinese possa ulteriormente svilupparsi, anche a più generale beneficio della collaborazione tra Europa ed Asia, che necessita di un volume, sempre maggiore, di investimenti sostenibili in infrastrutture, per assicurare un futuro di benessere e di pace per le tutte le popolazioni dei due continenti". 
Condividi