Original qstring: refresh_ce | /dl/rainews/articoli/legione-onore-romano-prodi-francia-66797c9e-83ea-4b8d-91b5-8761a1b43e9f.html | rainews/live/ | true
ITALIA

L'onorificenza a gennaio 2014

Légion d'honneur a Romano Prodi

"Sono molto onorato" ha commentato il Professore. Prima di lui, ad essere insegniti del prestigioso titolo, l'ex ministro alla Difesa Di Paola e la presidente Rai, Tarantola

Il professo Romano Prodi
Condividi
Bologna Romano Prodi ha annunciato che a gennaio prossimo verrà insignito dalla Repubblica francese dell’onorificenza della Legion d’onore. A dichiararlo, nel pomeriggio, è stato lo stesso ex premier in occasione della conferenza sul Mali e il Sahel, organizzata dall'Alliance francaise bolognese. Il Professore s’è detto “molto onorato” di ricevere un così alto encomio.
 
Cos’è
La Legion d’onore è l’onorificenza più alta attribuita dalla Repubblica francese. Si tratta di un ordine cavalleresco, non nobiliare, istituito da Napoleone nel 1802 per premiare civili e soldati, evitando di istituire un sistema nobiliare che la Francia dell’epoca non voleva. Era, quindi, unicamente il riconoscimento di un merito militare o sociale. Il Gran Maestro dell’ordine, oggi, è il Presidente della Repubblica Hollande.
 
Italiani insigniti
In pochi in Italia hanno l’onore di appartenere all’ordine transalpino. Prima di Romano Prodi, tra gli altri, sono stati insigniti della Legion d’onore: Enrico Braggiotti, banchiere, ordinato dall’ambasciatore francese a Roma, Jacques Andreani, nel corso di una cerimonia svoltasi a Palazzo Farnese nel 1987; Ernesto Bertarelli, l’imprenditore naturalizzato svizzero, insignito a Parigi nel 2003 e, anche, l’ex ministro della Difesa, Giampaolo Di Paola, che ha ricevuto il titolo di commendatore della Legion d’onore. Proprio ieri, a ricevere l'onorificenza per meriti nel mondo dell’economia, della politica e dei media, è stata il presidente della Rai, Anna-Maria Tarantola. La cerimonia di consegna s'è svolta a Roma alla presenza dell’Ambasciatore Alain Le Roy.
Condividi