Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/lettera-padoan-unione-europea-migranti-terremoto-87f37ce1-d934-4dbe-98a8-d90f28d6591a.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

Legge di Bilancio

Lettera di Padoan alla Ue: migranti e terremoto priorità

Risposta del ministro dell'Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan ai commissari Ue Dombrovskis e Moscovici: "Fino a 7 miliardi la spesa per migranti e sisma"

Condividi
L'economia italiana "sta ancora vivendo condizioni cicliche difficili", in seguito a una riduzione delle previsioni di aumento del Pil dovuta a "fattori esterni", e all'"ultra basso" livello dell'inflazione che "complica lo sforzo di riduzione del rapporto fra debito e Pil". Come si legge nella lettera che il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha inviato alla Commissione Ue rispondendo alle richieste di chiarimento sulla legge di bilancio per il 2017, "tutto questo suggerisce un aggiustamento più graduale verso l'obiettivo di medio termine, che rimane l'equilibrio strutturale nel 2019".
 
Legge di bilancio, Padoan: scostamento target 2017 per rischi sismici e immigrazione
"In tema di bilancio strutturale, al di là delle considerazioni sul ciclo economico, il cambiamento nel target 2017 comparato al programma di stabilità 2016 è largamente spiegato dalle spese straordinarie correlate ai rischi relativi all'immigrazione e sismici". È quanto si legge nella risposta del ministro dell'Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan ai commissari Ue Dombrovskis e Moscovici. "Per il 2017 serviranno - continua Padoan - 2,8 miliardi per il sisma e per sistemare 42mila scuole".
"Data la frequenza di terremoti distruttivi e la sofferenza che hanno causato alla popolazione italiana, il governo - spiega Padoan - intende portare avanti un programma aggiuntivo per affrontare i rischi sismici; l'intervento è necessario per assicurare, per esempio, i nostri 42 mila edifici scolastici, 30% dei quali hanno bisogno di azioni di manutenzione strutturale o devono essere completamente ricostruiti". Padoan fa notare che nel bilancio il costo per gli incentivi anti sismici è stimato in 2 miliardi. Complessivamente l'aumento degli investimenti pubblici e incentivi fiscali antisismici comportano costi di bilancio vicini allo 0,2% del Pil.
 
Padoan a Ue: per immigrati spesa per ulteriore 0,2% Pil
Per l'emergenza immigrazione il governo prevede una spesa addizionale straordinaria dello 0,2% del Pil nel 2017 sottolinea Padoan; il ministro fa notare il grande numero di migranti e rifugiati soccorsi dalla marina e dalla Guardia costiera quest'anno e i "concreti rischi che questo trend continuerà nel 2017"; al 26 ottobre, le persone soccorse sono state 156.705, più che in tutto il 2015.
 
Referendum: Padoan a Ue, impatto economia significativo
Per quanto riguarda le riforme strutturali "l'attenzione è attualmente puntata sul prossimo referendum di riforma costituzionale il cui impatto sull'economia può essere significativo". Lo scrive il ministro dell'economia, Pier Carlo Padoan, nella lettera inviata al commissario Ue, Pierre Moscovici, e al vicepresidente della commissione, Valdis Dombrovskis.
 
Padoan: urgente svolta output gap, stime Italia migliori
"C'è urgente necessità di rispondere alle preoccupazioni riguardo all'incertezza sulle stime di output gap e sulla coerenza delle strategie politiche connesse" scrive Padoan, nella lettera inviata ai commissari Ue. "Se basiamo le analisi sulla politica di bilancio italiana su stime di crescita potenziale alternative, la strategia di bilancio italiana per il 2017 - continua il ministro - apparirebbe sotto luce ben diversa".
Condividi