Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/luca-parnasi-stadio-roma-resta-in-carcere-7d3e5e49-3a5d-46e2-a7dc-bac832840381.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

Stadio Roma, Luca Parnasi resta in carcere: respinta richiesta dei domiciliari

Condividi
Luca Parnasi, l'imprenditore arrestato il 13 giugno scorso nell'ambito dell'inchiesta sul nuovo stadio della Roma, resta in carcere. Lo ha deciso il gip Maria Paola Tomaselli che ha respinto la richiesta di arresti domiciliari avanzata dai difensori dell'ex amministratore unico dell'Eurnova. La Procura aveva espresso parere favorevole alla scarcerazione di Parnasi dopo un interrogatorio-fiume di undici ore in due giorni.
Il giudice non ha concesso i domiciliari perché ha ritenuto che le esigenze cautelari non siano venute meno rispetto all'interrogatorio sostenuto da Parnasi nei giorni scorsi nel carcere di Rebibbia. Per il gip Tomaselli, l'imprenditore non ha fatto altro che confermare quanto già contestato nel provvedimento restrittivo limitandosi a spiegare quello che gli inquirenti conoscevano già.
Condividi