Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/lucano-lunedi-saro-alla-sapienza-non-temo-clima-odio-7f910713-672a-4e12-b7cd-67bf283f8a64.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Sapienza: "Ospitarlo è un onore"

Lucano: "Lunedì sarò alla Sapienza. Non temo clima d'odio"

E' quanto afferma il sindaco sospeso di Riace, in relazione alla presa di posizione di Forza Nuova che ha annunciato la volontà di bloccare la conferenza che terrà lunedì prossimo nell'ateneo romano

Condividi
"Lunedì all'università 'La Sapienza' ci sarò. E ci andrò senza scorta, perché non ho mai fatto male a nessuno e perché non temo il clima di odio, che mi sembra assurdo. Sarò lì per raccontare l'esperienza di accoglienza che abbiamo vissuto a Riace, fatta di bene e di umanità per tutti". E' quanto afferma Mimmo Lucano, sindaco sospeso di Riace, in relazione alla presa di posizione di Forza Nuova che ha annunciato la volontà di bloccare la conferenza che terrà lunedì prossimo nell'ateneo romano.

Dalla pagina Facebook il partito ha annunciato un "controcomizio" davanti all'Università La Sapienza di Roma, per impedire la conferenza che terrà Lucano. "Roma e FN non possono tollerare che questo nemico dell'Italia salga in cattedra" per spiegare il suo modello Riace, si legge nel post. Prevista la presenza alla manifestazione anche del fondatore di Forza Nuova, Roberto Fiore che, proprio ai danni del sindaco, pubblicò nei mesi scorsi false intercettazioni.

Proteste e critiche sono arrivate dagli studenti e da Anpi, Arci e sindacati che hanno lanciato un'appello "alle Istituzioni democratiche" per bloccare l'autorizzazione al presidio. Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha risposto che garantirà "il massimo impegno affinchè Lucano possa esprimere le sue idee" anche se non le condivide. "La censura e la violenza non vanno mai bene - ha detto il vicepremier - Sarebbe bello che tutti, anche a sinistra, ragionassero nella stessa maniera".

Oggi assemblea pubblica alla Facoltà di Lettere
Intanto gli studenti della Sapienza hanno organizzato per oggi un'assemblea pubblica alla facoltà di Lettere e un "concentramento" al piazzale della Minerva per lunedì. "Saremo in città universitaria per garantire l'ingresso di Mimmo Lucano" dall'entrata principale di piazzale Aldo Moro. "Rifiutiamo la presenza dei nazi-fascisti negli spazi dell'Università e della Città, capaci di portare solo discriminazioni con la loro propaganda fatta di odio", scrivono nell'evento lanciato su Facebook a cui hanno aderito già centinaia di persone. L'accusa è rivolta anche allo stesso Salvini ritenuto "complice" di Forza Nuova.

Zingaretti: "Garantire libertà d'espressione"
"Sono certo che le forze dell'ordine, il Prefetto e la Questura garantiranno la libertà d'espressione dentro La Sapienza", ha detto il segretario del Pd Nicola Zingaretti che ha sottolineato come la provocazione lanciata da FN dimostri l'importanza di difendere i valori costituzionali e della democrazia. Nel dibattito è intervento anche il deputato 5S Giuseppe Brescia che ha chiesto al governo di garantire "la libertà di parola a Lucano".

La Sapienza: "Un onore ospitare Lucano" 
'Diamo il benvenuto  al sindaco Mimmo Lucano e condanniamo qualsiasi facinorosa strumentalizzazione da parte di soggetti non democratici che pretendono di impedire o condizionare le libera attività della più grande università d'Italia''. E' quanto afferma Gaetano Lettieri, direttore del Dipartimento di Storia  Antropologia Religioni Arte Spettacolo, dell'Università La Sapienza la cui Scuola di Dottorato ha promosso l'incontro 'Il senso dei luoghi e il senso degli altri. Riace da condividere, ''nel quale - dice Lettieri - avremo l'onore di ospitare Mimmo Lucano, sindaco di Riace, e il professore di Antropologia culturale dell'Università della Calabria, Vito Teti''.

La conferenza, che nasce all'interno di un ciclo seminariale intitolato 'Convivenze', spiega il direttore,''ha carattere rigorosamente scientifico'', e il Dipartimento assicura ''solennemente l'irrinunciabile dimensione aperta, pluralistica, davvero umanistica delle attività di ricerca e di approfondimento culturale condotte dalla propria comunità scientifica, impegnata a promuovere presso i suoi studenti e la città di Roma conoscenza, intelligenza critica della realtà storica, riconoscimento e accoglimento della complessità delle differenze culturali, alta responsabilità civile e democratica. Senso dei luoghi, senso degli altri…''.
Condividi