Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/maker-faire-roma-dal-16-al-18-ottobre-all-universita-la-sapienza-43778441-7545-4185-b6f3-0b11baaa6f54.html | rainews/live/ | (none)
TECH

Dal 16 al 18 ottobre 2015

Torna la Maker Faire Rome, la più grande fiera europea dell’innovazione

Il 15 aprile si comincia con la “Call 4 Makers” della più grande fiera europea dell’innovazione. Fino al 31 maggio gli inventori avranno tempo per elaborare e presentare le loro creazioni. Poi, a ottobre, la città universitaria della Sapienza diventerà la location dei 'makers'.  

Condividi
Roma Torna la Maker Faire Rome – The European Edition, giunta alla sua terza edizione, in programma dal 16 al 18 ottobre 2015 all'Università La Sapienza di Roma.

Venite, makers
Il prossimo 15 aprile si aprirà la “Call 4 Makers” che lo scorso anno ha avuto 800 progetti provenienti da 65 diversi Paesi tra i quali Francia, Regno Unito, Germania, India, Giappone, Cina, Svizzera, Svezia, Paesi Bassi, Canada, Taiwan, Colombia, Stati Uniti, Brasile, Danimarca, Egitto, Messico, Singapore e Grecia.

Fino al 31 maggio gli inventori di tutto il mondo avranno tempo per elaborare e presentare le loro creazioni. Una commissione, capitanata dai curatori della manifestazione, valuterà e selezionerà i migliori progetti che avranno diritto a esporre gratuitamente le loro idee a ottobre alla Maker Faire. 

Città del futuro
L'Università La Sapienza nei tre giorni della Maker Faire verrà eccezionalmente “chiusa” e trasformata in una vera e propria “Città del Futuro”, con oltre 80mila metri quadri a disposizione di makers e visitatori. La fiera europea dell’innovazione è promossa dalla Camera di Commercio di Roma e curata da Massimo Banzi, co-fondatore di Arduino, insieme a Riccardo Luna, Digital Champion italiano. 

E luce fu
Tutta l'Università, con alcuni dipartimenti in particolare, sarà parte attiva della Maker Faire con un’offerta formativa dal taglio divulgativo che consentirà al vasto pubblico di comprendere – partecipando a dimostrazioni sperimentali e interattive – argomenti come la fisica delle particelle, il teletrasporto e la materia oscura.

Inoltre, poiché il 2015 è l’Anno internazionale della Luce (IYL2015), la facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali della Sapienza organizzerà una mostra sulla luce che coniugherà  aspetti scientifici e artistici.

Più grande di prima
L’area dedicata agli artigiani innovativi - realizzata in collaborazione con Cna e Confartigianato e curata da Stefano Micelli, professore all’Università Ca’ Foscari - passerà dai 48 stand del 2014 agli 80 stand di quest’anno.

Anche l’area Kids, lo spazio attrezzato dedicato ai più piccoli, passerà dai 1.300 mq del 2014 (con oltre 360 laboratori e 130 workshop) ai 3.500 mq pieni di attrazioni. Bambini e ragazzi potranno entrare in contatto con il mondo della programmazione,  dell’elettronica, della robotica e della creatività digitale e realizzare robot, circuiti o video musicali, grazie a laboratori appositamente studiati per loro.
 
Condividi