Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/maltempo-italia-tromba-aria-eb4cc518-b5f2-4e32-9c7e-6558f336739a.html | rainews/live/ | (none)
ITALIA

Miglioramento atteso solo giovedì

Maltempo, danni e disagi in tutta Italia. Spaventosa tromba marina a Salerno

In Calabria due feriti per una tromba d'aria che ha colpito un treno. Allagamenti in Campania, auto travolte dal fango. Danni nel Salento. La bora a Trieste sfiora i 120 km/h

La tromba marina nel porto di Salerno
Condividi

Danni e disagi in tutta l’Italia per un’intensa ondata di maltempo che sta portando vento forte, precipitazioni e neve fino a quote collinari. Secondo i previsori per avere una tregua bisognerà attendere fino a giovedì.

Spaventosa tromba marina a Salerno
Momenti di terrore a Salerno, dove una grossa tromba marina si è formata nel porto commerciale. Il vortice ha fatto ribaltare dei container, facendone finire anche tre in mare. Fortunatamente non ci sono state vittime. Solamente due operatori portuali hanno riportato lievi lesioni a una mano e a una spalla e sono stati accompagnati all'ospedale per dei controlli.




Allagamenti nel resto della Campania
Ad Avellino e in Irpinia invece è stato un nubifragio nella notte scorsa a fare danni. La pioggia in meno di tre ore ha raggiunto i 100 millimetri. Il torrente Fenestrelle è straripato e ha invaso via Pianodardine, alla periferia di Avellino. Un'auto è stata travolta dal fango e dai detriti e l'uomo che era a bordo è stato messo in salvo da una squadra di vigili del fuoco.
A Campetto Santa Rita, un piazzale utilizzato come terminal dei pullman extraurbani, si è completamente allagato e due persone anziane e disabili sono state travolte dall'acqua. Sono stati i vigili del fuoco a metterli in salvo. 
 
Allagamenti anche nel Casertano, soprattutto nella zona di Mondragone, e alberi e cartelloni divelti o pericolanti a Napoli per il forte vento. Danni anche alla Reggia di Caserta: la pioggia intensa, unita a grandine e fulmini, ha provocato in particolare il distacco di una porzione di capitello.

Calabria: tromba d'aria investe un treno
Molta paura in Calabria, sulla tratta ferroviaria Catanzaro Lido – Crotone. Un treno locale diretto verso la città pitagorica è stato investito da una tromba d'aria all'altezza della stazione di Roccabernarda (Kr). La furia del vento ha sballottato il convoglio che comunque è rimasto sui binari senza ribaltarsi. Diversi vetri delle carrozze sono però andati in frantumi e alcuni passeggeri sono rimasti feriti, ma senza gravi conseguenze. Due persone sono state trasportate in ospedale.



Salento: venti forti. Circolazione difficile a causa della caduta di alberi
Disagi anche in molte zone del Salento. Le raffiche di vento hanno provocato la caduta di alberi sulle strade in diversi comuni del Leccese

Il vento forte ha provocato anche la caduta di un albero che si è abbattuto su un treno delle Ferrovie del Sud-Est, provocandone il deragliamento. A bordo del convoglio, che viaggiava sulla tratta Casarano-Novoli, vi erano solo il macchinista e il capotreno, entrambi rimasti illesi.

Tre persone salvate nel Frusinate
Nel Lazio si sono verificati forti acquazzoni su Roma, con disagi per il traffico, ma l’area più colpita è la provincia di Frosinone. Vicino a Cassino tre persone sono state salvate dai Vigili del Fuoco quando la loro macchina era ormai in balia delle acque del fiume Garigliano. A causa del maltempo si segnalano case e fattorie allagate nella Valle dei Santi e diversi problemi di circolazione sulla superstrada Cassino-Atina. Decine le richieste di intervento arrivate ai centralini del 115, 112 e 113.

Neve e vento forte al Nord
Sulle regioni settentrionali il calo delle temperature ha portato la neve fino a quote collinari, sia sulle Alpi sia sull’Appennino emiliano. La bora è tornata a Trieste e dalla notte scorsa soffia in modo sostenuto, con la raffica massima a 116 chilometri orari.

Maltempo anche domani
Secondo i meteorologi il maltempo che ha investito l'Italia proseguirà anche domani, soprattutto nelle regioni di ponente. Giovedì sarà invece una giornata di tregua, mentre da venerdì si avrà un nuovo peggioramento.

Condividi