Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/maltempo-lazio-allerta-ab6e78f9-cb45-4f02-8da7-a5d45bea93e8.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Italia in ginocchio per la pioggia

Maltempo, nuova allerta meteo nel Lazio. La foce del Tevere fa paura

Altre 36 ore di emergenza a Roma e dintorni. Nella Capitale le prime stime dei danni: per Confesercenti almeno 5 milioni. Due persone bloccate dall'acqua in Friuli. Domani scuole aperte a Ostia

Case allagate e devastate
Condividi
Allerta per criticità idrogeologica nel Lazio. La Regione ha emesso un avviso per le prossime 36 ore considerate "la situazione meteo e lo stato di saturazione del suolo". L'allerta riguarda in particolare il bacino medio del Tevere, Roma compresa, l'Aniene e il Liri. L'avviso è scattato alle 14 e riguarda varie zone con diversi livelli di criticità: in particolare il bacino medio Tevere, compresa la zona di Roma, il bacino dell'Aniene, il bacino del Liri che sono in codice arancione. Meno preoccupante il rischio idrogeologico localizzato su bacini costieri nord e sud e l'Appennino di Rieti, classificati in codice giallo. Allertate tutte le strutture della Protezione civile regionale. Intanto, la Procura di Roma indagherà in merito alla vicenda dei rifiuti speciali e ospedalieri affiorati nella zona di Malagrotta dopo le forti piogge.

Esposto a piazzale Clodio
Un comitato di cittadini della zona di Valle Galeria, accompagnati dal deputato del M5S, Stefano Vignaroli, ha depositato un esposto negli uffici di piazzale Clodio. "Hanno sponsorizzato il restauro del Colosseo, ora sponsorizzassero anche la ristrutturazione di quelle scuole che appena piove sono costrette a chiudere". E' la proposta del presidente dell'Associazione presidi di Roma e Lazio Mario Rusconi in seguito all'ondata di maltempo che ha costretto alcune scuole a chiudere. Rusconi lancia un "appello alle aziende per adottare le scuole dei loro distretti, con particolare attenzione a quegli istituti che versano in situazioni edilizie drammatiche". In Friulia, una donna che era rimasta intrappolata nella propria automobile in un sottopassaggio allagato per la pioggia, è stata tratta in salvo da un carabiniere della Compagnia di Monfalcone. L'episodio è avvenuto a Ronchi dei Legionari, in provincia di Gorizia. La donna, 44 anni, del posto, ha chiamato il 112 chiedendo aiuto.

Due persone bloccate dall'acqua in Friuli
Il militare ha percorso a piedi il sottopassaggio, allagato da circa un metro d'acqua e ha raggiunto la donna infreddolita e spaventata. Un'altra persona è rimasta intrappolata all'interno di un'auto finita in un fossato pieno d'acqua a causa del maltempo, a Tamai di Brugnera, in provincia di Pordenone. Sul posto i vigili del fuoco del comando provinciale e il personale del 118 che sta rianimando l'automobilista. "Dopo questi giorni di piogge continue la Confesercenti ha rilevato circa cinque milioni di danni sul territorio: tra esercizi che hanno subito allagamenti nei negozi, nei magazzini ed esercizi e che hanno perso la propria merce, ad esempio derrate alimentari deteriorate che non sono più utilizzabili. Tutti i settori sono stati colpiti. La media del danno va dai 15 ai 20mila euro ad esercizio". Lo afferma il presidente della Confesercenti di Roma Valter Giammaria. 
Condividi