Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/maltempo-sicilia-musumeci-2678ce31-b198-437f-b822-122e93104cf8.html | rainews/live/ | true
ITALIA

Maltempo. Governatore Sicilia Musumeci: "Stop uso case vicino fiumi e costa, diffida ai sindaci"

"Oggi ho visto che quattro o cinque villette sono a ridosso del fiume Milicia. Chi parla di sanatoria in casi come questi lo denuncio per crimine contro l'umanità"

Condividi
"Domani diramerò una nota con la quale si diffidano i sindaci a consentire, anche a uso temporaneo e di villeggiatura, delle case nei pressi degli alvei dei fiumi e in prossimità delle coste. Sul fiume Milicia ci sono almeno quattro villette a ridosso". Così il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci. L'ultima ondata di maltempo ha provocato un'autentica strage in Sicilia con almeno 12 vittime. 9, tra cui due bimbi e un 15enne, a Casteldaccia, nel Palermitano, dove un fiume in piena ha riversato un'ondata di fango e acqua che ha travolto una villetta, annientando due famiglie.

"Denuncio chi parla di sanatoria"
"Oggi ho visto sul Milicia che quattro o cinque villette sono a ridosso del fiume. Chi parla di sanatoria in casi come questi lo denuncio per crimine contro l'umanità. Basta, abbiamo il dovere di fare tutti la nostra parte, a cominciare dal cittadino, che deve avere rispetto per il territorio edessere meno egoista". ha aggiunto a margine della riunione della giunta sui danni dell'alluvione.

"Opere fiume Milicia rimaste solo su carta"
"Il fiume Milicia era tra gli interventi previsti nel 2015 da parte dell'assessorato all'Ambiente: era inserito in un elenco ma ho appurato che non c'era ne' la copertura finanziaria sufficiente e neppure il progetto, quindi è rimasto sulla carta" ha poi detto Musumeci.

"Stiamo disponendo interventi sui fiumi"
"Stiamo predisponendo interventi su un'ottantina di fiumi: una quindicina in somma urgenza compreso il fiume Gornalunga nella zona di Catania, 28 saranno progetti del Genio civile, una decina della struttura del dissesto idrogeologico" ha concluso il governatore. "Da domani avvieremo al lavoro un migliaio di operai tra lavoratori dei consorzi di bonifica e forestale per cooperare nella pulizia degli alvei dei fiumi, per rimuovere tronchi d'alberi, fango e detriti - ha aggiunto - Ho chiesto l'intervento dell'Esa che assicurerà l'attivazione di operai e mezzi meccanici nelle strade interpoderali e nelle strade di campagna".
Condividi