Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/manovra-di-maio-o-facciamo-un-atto-di-coraggio-o-andiamo-a-casa-tifo-spread-400-terrorizza-cittadini-ed482331-355d-448b-bf21-5700b98f8219.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

"Parole di Savona strumentalizzate"

Manovra. Di Maio: "O facciamo un atto di coraggio, o andiamo a casa. C'è chi tifa per spread a 400"

"Questa storia dello spread a 400 è solo un modo per terrorizzare i cittadini", dice ancora il vicepremier. E attacca: "Ci sono troppe persone dell'establishment che fanno il tifo per questo, lo spread è stato a 270-280, 330-300 da quando ci siamo noi perchè c'è un pregiudizio. Quando parleremo con l'Ue e spiegheremo la manovra si calmerà".

Condividi
La manovra non si tocca. E' pienamente in sintonia con Salvini, l'altro vicepremier Luigi Di Maio, nonostante le critiche mosse dalle forze politiche di opposizione e le osservazioni da parte di Bankitalia e Fmi. Non ultime le perplessità mostrate dai Commissari europei. Perplessità e non 'bocciatura' - come si apprestano a precisare - visto che i dettagli del documento di programmazione economica ancora non sono arrivati sui loro tavoli.

Di Maio: non si torna indietro per il bene dei miei concittadini
"Non si torna indietro. Non lo accetto. Voglio rendere felici i miei concittadini, o facciamo un atto di coraggio o andiamo a casa". Anche l'altro vicepremier, ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, blinda la manovra. E sullo spread - schizzato ieri a 315 punti base, record dal 2013 - incalza:"Questa storia dello spread a 400 è solo un modo per terrorizzare i cittadini".  Inoltrre sottolinea che pure che le parole di Savona "sono state strumentalizzate", riferendosi all'intervento di ieri sullo spread del ministro che aveva annunciato modifiche alla manovra nel caso in cui il differenziale fosse salito sopra i 400 punti. "Ci sono troppe persone dell'establishment che fanno il tifo per questo, lo spread è stato a 270-280, 330-300 da quando ci siamo noi perchè c'è un pregiudizio. Ma io sono molto ottimista, quando parleremo con l'Ue e spiegheremo la manovra si calmerà".


Il vicepremier infine confida: "Io sono molto ottimista, vedrete che non appena sarà discussa la manovra a Bruxelles si calmeranno tutti perche' il nostro obiettivo è il dialogo con tutte le Istituzioni". E prosegue: "Sono stato in Germania lunedì, ho parlato con il ministro dell'Economia tedesco e loro sono stati corretti. Non ho visto nessuno del governo tedesco intervenire a gamba tesa contro quello italiano, mi hanno dato l'impressione che non hanno intenzione di infierire su quello che stiamo facendo", ha aggiunto.
Condividi