Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/manovra-salvini-fareo-esatto-contrario-di-monti-nessuna-patrimoniale-non-chiederemo-fede-nuziali-df98d75e-96f5-401c-8df9-acaaf6f91d02.html | rainews/live/ | (none)
POLITICA

"Libertà di stampa va sempre tutelata"

Manovra: Salvini faremo esatto contrario di Monti. Nessuna patrimoniale, non chiederemo fede nuziali

Il vicepremier - sul fronte migranti - tiene a sottolineare dai microfoni di Radio Radicale: "stiamo lavorando per i rimpatri assistiti volontari per gli irregolari con contributo economico, sto lavorando a accordi bilarerali per le epsulsioni gli allontanamenti i rimpatri, ma nessuna sanatoria né adesso né più avanti con questo Governo e con Salvini ministro".

Condividi
"Farmo l'esatto contario di quello che ha fatto Monti. Questa è una manovra che investe sul futuro, sulla crescita dei giovani" attacca questa mattina il vicepremier dai microfoni di Radio Radicale. E ha aggiunto: "Non ho visto il presidente della Repubblica preoccupato. Si leggono sui giornali ricostruzioni fantasiose, fantascientifiche e incredibili - ha aggiunto - di cose mai dette e mai ascoltate, ma è il bello della libertà di stampa e di parola che va sempre tutelata. Ieri abbiamo parlato del Consiglio Europeo in cui si discuteranno i temi della sicurezza, della lotta al terrorismo e dell'immigrazione, ed abbiamo parlato anche della situazione economica". 

Il vicepremier prosegue: "Mi sarebbe piaciuto fare anche di più ma siccome vogliamo governare cinque anni facciamo un passo alla volta". E ha proseguito: "C'e' la vita reale e la vita virtuale: la vita virtuale sono Bankitalia, Inps, commissione europea e i grandi economisti che dicono di non superare la Fornero e poi ci sono gli imprenditori italiani che mi scrivono e mi dicono di superare la Fornero perchè assumeranno giovani. Le ricette imposte dall'Europa hanno aumentato il debito è impoverito l'Italia", ha detto.

Agenzie rating: film visto che ha costretto a sacrifici
L'affondo poi nei confronti delle agenzie di rating: "Un film già visto, negli anni scorsi, che ha costretto gli italiani a sacrifici incredibili, con tagli alla sanità, alla scuola, alle pensioni che hanno impoverito e precarizzato il Paese. Ma qualunque cosa dicano non ci faranno cambiare idea su una manovra che investe sulla crescita e sul futuro". 

Salvini rassicura:"Non ci saranno patrimoniali, prelievi sui conti correnti, non chiederemo le fedi nuziali, non abbiamo in programma guerre per nuovi imperi oltre il Mediterraneo. Faremo un piano di assunzioni per ragazzi e ragazze nelle forze dell'ordine e nei vigili del fuoco, con gli altri soldi risparmiati si potranno spendere i soldi per fare qualcosa altro". 

Migranti: nessuna sanatoria per irregolari.
Quelle dei 491mila stranieri presenti in Italia senza il possesso del titolo di soggiorno sono "stime" e "mi si dice che in molti non sono già più sul territorio del paese":  così Matteo Salvini. In generale, "stiamo lavorando per i rimpatri assistiti volontari per gli irregolari con contributo economico, sto lavorando a accordi bilarerali per le epsulsioni gli allontanamenti i rimpatri, ma nessuna sanatoria né adesso né più avanti con questo Governo e con Salvini ministro".

Salvini ha detto che "sono scesi da 107mila a 21mila gli sbarchi, meno 86mila: lavorare meglio e garantire i diritti a chi già c'è qua" è l'obiettivo, "chiudere i flussi di immigrazione irregolare per riaprire limitatamente e qualificatamente i flussi di immigrazione regolare".

​Libertà di stampa? Va sempre tutelata
Poi la questione media: "La libertà di stampa e di pensiero va sempre tutelata".ha detto il vicepresidente del consiglio riferendosi a "ricostruzioni fantasiose che non si sa da dove vengono" relativamente al prossimo Consiglio europeo: "Ma e' il bello della liberta' di stampa", ha ripetuto.
 
Condividi