Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/mattarella-berlino-olocausto-corona-fiori-mai-piu-8f02319b-6a1f-4d1a-a413-c8ed36f0537b.html | rainews/live/ | true
MONDO

Visita in Germania

Mattarella a Berlino: Ue non è comitato d'affari. Merkel: bene linea Italia sulla Libia

Il presidente ha deposto una corona di fiori al memoriale per gli ebrei d'Europa assassinati. La cancelliera: " "Apprezzo lo stile pacato di Conte". Schäuble a Mattarella: Italia si impegni in difesa Ue 

Condividi
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha deposto una corona di fiori  al memoriale per gli Ebrei d'Europa assassinati, che si trova a pochi passi dalla Porta di Brandeburgo a Berlino. Il capo dello Stato si è poi fermato davanti a uno dei tanti blocchi in cemento, che caratterizzano il monumento, per un minuto di raccoglimento.
 
"Lo scorrere del tempo affida sempre più a questi luoghi il cruciale compito di custodire la memoria della barbarie, monito permanente affinché ciò che è accaduto non debba mai più ripetersi", ha scritto Mattarella in un messaggio sul libro del Memoriale. "Confido che le coscienze delle nuove generazioni possano trarre dalla visita a questo memoriale nuova e convinta ispirazione per un futuro migliore e libero da tali mostruose atrocità".

Mattarella: "Ue non è comitato d'affari, serve coesione"
"L'Unione Europea non è un comitato d'affari ma una comunità di valori sulla quale si costruisce la convivenza dei popoli europei e la coesione sociale è importante nella vita comunitaria", ha poi detto Mattarella al termine di un incontro con il presidente tedesco, Frank-Walter Steinmeier.  "Bisogna quindi dialogare con le persone che la pensano diversamente, questa è la chiave dell'Unione europea. Bisogna confrontarsi, dialogare e trovare insieme soluzioni condivise". 

Merkel a Mattarella: lavorare insieme per la crescita 
Nell'incontro con Sergio Mattarella, Angela Merkel ha sottolineato l'importanza di lavorare insieme per la crescita, mostrando qualche preoccupazione anche sugli ultimi dati del Pil tedesco. Lo riferisce all'ANSA una fonte che ha partecipato all'incontro. La preoccupazione di Berlino è che l'Ue resti marginale nel contesto globale. Con Mattarella si condividono le preoccupazioni per le minacce al multilateralismo, i rapporti fra Cina-Usa, e si condivide la necessità di preservare i rapporti transatlantici.

Merkel apprezza lo stile pacato di Conte
Con l'Italia lavoriamo "in un clima di fiducia", ha sottolineato Angela Merkel a Sergio Mattarella. "Apprezzo lo stile di Giuseppe Conte, molto pacato. Mi concentro su di lui piuttosto che su quello che dicono i singoli ministri", ha aggiunto la cancelliera, secondo quanto riferiscono fonti presenti al colloquio. 

Mattarella rassicura Merkel sulle riforme
Angela Merkel si è anche informata sulle recenti riforme approvate dal governo italiano (reddito di cittadinanza e quota 100). E Mattarella l'ha rassicurata sui saldi. Durante il colloquio a Berlino Merkel ha voluto avere notizie di prima mano dal presidente che ha ricordato che il provvedimento è stato approvato solo ieri, confermando che i saldi sono quelli contenuti nella manovra, già passata al vaglio della Commissione europea. 

Berlino: bene la linea italiana sulla Libia
La Germania ha preso atto dei risultati della conferenza sulla Libia di Palermo ed ha dato la sua disponibilità a partecipare a un'eventuale seconda tappa del processo avviato. Dopo il colloquio con Sergio Mattarella, la cancelliera tedesca Angela Merkel ha spiegato che la posizione tedesca è più vicina a quella italiana che a quella francese.  

Schäuble a Mattarella: l'Italia si impegni in difesa della Ue
L'Italia, Paese fondatore, si impegni, in vista delle Europee, a difendere l'Ue, anche perché le conquiste dell'Unione europea non sono irreversibili. È il messaggio che il presidente del Bundestag, Wolfgang Schäuble, ha trasmesso al presidente Sergio Mattarella, ricevendolo oggi a Berlino, secondo una fonte che ha partecipato all'incontro. 
Condividi