Original qstring:  | /dl/rainews/articoli/medio-oriente-netanyahu-unifil-deve-fermare-aggressione-hezbollah-ef7930c3-c7b6-42f8-80e7-685fb989ad03.html | rainews/live/ | true
MONDO

Gerusalemme

Medio Oriente, Netanyahu a Salvini: Unifil deve fermare aggressione Hezbollah

Il vicepremier: con le autorità israeliane abbiamo parlato della possibile collaborazione in materia di sicurezza e anti-terrorismo e di come contrastare l'immigrazione illegale e l'antisemitismo

Salvini e Netanyahu (Foto Ansa)
Condividi
Unifil, la missione Onu nel sud del Libano a guida italiana, "deve fermare l'aggressione di Hezbollah contro Israele".

È quanto affermato dal premier israeliano, Benjamin Netanyahu, in un incontro con il vice premier italiano, Matteo Salvini, in visita nel Paese mediorientale."Hai avuto l'opportunità ieri di vedere i tunnel con i tuoi occhi i tunnel dei terroristi, questo è un chiaro atto di aggressione di Hezbollah contro di noi e contro le regole della comunità internazionale", ha ricordato Netanyahu, citato dal Jerusalem Post.

Per il premier israeliano "Unifil deve fermare Hezbollah dall'aggredire Israele", adottando "un ruolo più forte e più attivo".

Salvini: a Netanyahu proporrò conferenza
Con le autorità israeliane "abbiamo parlato della possibile collaborazione in materia di sicurezza e anti-terrorismo e di come contrastare l'immigrazione illegale e l'antisemitismo rinate, ahimè, in alcuni Paesi europei".

È quanto ha affermato Matteo Salvini, in conferenza stampa a Gerusalemme al termine dell'incontro con il ministro israeliano della Pubblica sicurezza Gilad Erdan. Con Benjamin Netanyahu, oltre di "un'alleanza sulla sicurezza", ha spiegato Salvini, domani "vorrò parlare di una maggior presenza italiana dal punto di vista industriale e universitario e della possibilità di fare una conferenza 'be to be'", ha spiegato il vice premier leghista.
Condividi